In molti in Italia ancora non sanno cosa sia la Dieta Chetogenica o meglio, non comprendono ancora  come accoglierla e  collocarla all’interno di un regime alimentare quotidiano, lo stesso non si può dire del mercato U.S.A. già molto avanti e dove da qualche anno, la  Ketodiet  è sinonimo di rapido dimagrimento,  rinnovato  stile di vita all’insegna della salute  e non una moda passeggera.

Nasce scientificamente e con risultati riconosciuti e comprovati, nel 1920 come cura infantile per l’Epilessia resistente ai farmaci, quando si comprese che abbassando  l’introduzione di glucosio  sotto la soglia dei 50 gr  (in alcuni casi  fino ai 20/30 gr giornalieri), il corpo reagiva allo stimolo mimando lo stato  di digiuno entrando in chetosi nutrizionale naturale, ovvero,facendo diminuire la disponibilità di glucosio, il corpo comincia ad attivare il fenomeno della chetogenesi, poichè non è in grado di tenere testa ai bisogni dell’organismo ed i chetoni, prodotti dal fegato, saranno quindi in grado di essere spesi per la produzione di energia da cuore, reni e tessuto muscolare.

E’ una dieta normo proteica, nulla a che vedere con le iperproteiche e le ipocaloriche. Questo in breve, per approfondire la rete pullula di informazioni utili, ma attenzione a scegliere bene anche chi possa seguirvi in questo percorso alimentare risolutivo e sopra tutto definitivo. I più preparati potrebbero anche essere in grado di gestire da soli questa alimentazione.

Digiuno intermittente in Chetogenica?

Si, utilissimo e risolutivo poiché altro non è che quella fase di stallo in cui mettiamo a riposo dal cibo il nostro organismo già abituato a questo regime, per cui col digiuno intermittente non si soffrirà la fame maggiormente nel ciclo 16/8 .

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here