Mangiare verdura a pranzo: ecco cosa consiglia l’esperto

Consumare la verdura è alla base di uno stile di vita sano ed equilibrato, vediamo quando e come mangiarla

Da tempo è oramai risaputo che gli esperti di nutrizione consigliano di consumare ogni giorno tra le cinque e le sette porzioni di frutta e verdura in modo apportare quotidianamente al nostro corpo una corretta dose di fibre, vitamine, nutrienti, ferro e sali minerali di fondamentale importanza per la nostra salute. Le verdure possono essere consumate in qualsiasi momento della giornata ed in ogni pasto si desideri. In questo articolo nello specifico vedremo i benefici del consumo di verdure a pranzo, quali tipi di sarebbe meglio consumare durante questo pasto e che cosa consigliano gli esperti del settore.

I benefici del consumo di verdure a pranzo

Gli esperti in nutrizione umana suggeriscono che sarebbe opportuno consumare la verdura come primo alimento a pranzo per diversi motivi, scopriamo assieme quali. Prima di tutto dal momento che la verdura ha dei tempi di digestione molto veloci, per questo motivo sarebbe opportuno consumarla prima degli altri alimenti visto che richiedono un tempo maggiore per essere digeriti altrimenti durante il processo di digestione la verdura ingerita potrebbe fermentare all’interno del nostro intestino.

Un altro motivo per cui si consiglia di mangiare la verdura a pranzo come una sorta di antipasto é perché in questo modo si introducono nel nostro corpo tutti quei nutrimenti essenziali per il suo benessere e possono essere assorbiti più velocemente. Iniziando il pasto mangiando la verdura permetti al tuo organismo di saziarsi in maniera più veloce quindi eviterai di riempire il tuo stomaco con alimenti poco sani dal momento che la verdura ingerita in precedenza ha occupato già gran parte dello spazio. Dobbiamo anche prendere in considerazione che le fibre in essa contenute aiutano il corpo ad assimilare prima e meglio i grassi e gli zuccheri, in questo modo si evita l’insorgere dei picchi glicemici che di conseguenza portano ad attacchi di fame improvvisi poche ore dopo il pranzo.

Inoltre, tutte le fibre ed i nutrienti contenuti nelle verdure permettono di digerire meglio e di diminuire il tipico senso di gonfiore alla pancia che abbiamo dopo un pasto importante. Mangiare le verdure ad ogni pasto aiuta a migliorare tutte le funzioni del nostro sistema immunitario, in questo modo siamo meno soggetti ad avere fastidiosi malanni di stagione ed allergie. Quali sono le verdure migliori da mangiare a pranzo? Scopriamolo insieme.

Quali verdure gli esperti consigliano di consumare a pranzo ed in che quantità

Gli esperti del settore consigliano di mangiare principalmente tutti quei tipi di verdura che hanno le foglie verdi, come ad esempio gli spinaci, l’indivia e le insalate. Una bella insalatona fresca che prevede della lattuga, le olive, i pomodori, le carote e la rucola potrebbe essere una combinazione vincente in quanto comprende al suo interno tantissime vitamine, antiossidanti, fibre, sali minerali, omega 3 e betacarotene.

Via libera anche a minestroni di verdure e legumi, ortaggi, cavolfiori, peperoni, sedano e cetrioli. Praticamente abbiamo l’imbarazzo della scelta e, la maggior parte di queste verdure, possono essere preparate in precedenza e conservate in dei pratici contenitori da portare a lavoro ed essere consumate in pausa pranzo.