Quasi tutti noi siamo stati prevalentemente educati ed abituati, sin da bambini, a mangiare la frutta prelevandola della buccia. Questo involucro naturale però, che scartiamo e buttiamo via, a volte nasconde dei benefici insospettabili, come nel caso della buccia del kiwi. Perchè mangiare i kiwi con la buccia? Scopriamo insieme il motivo.

Le proprietà dei Kiwi

I kiwi sono ricchi di vitamine: vitamina C, potente antiossidante che protegge le cellule dallo stress ossidativo, aiuta il sistema immunitario, forma il collagene, riduce la sensazione di affaticamento; vitamina K, essenziale per la coagulazione del sangue e vitamina E, antiossidante che protegge le cellule dall’azione dei radicali liberi;  vitamina B9, essenziale per la crescita dei tessuti e per ridurre la stanchezza.

Il frutto è anche una grande risorsa di minerali come il potassio, che controlla la pressione sanguigna e la salute del cuore, e il rame, che partecipa alla formazione dell’emoglobina;  

La polpa dei kiwi è composta da fibre benefiche per il nostro colon. Promuove la crescita di batteri  buoni che riducono il rischio di sviluppare tumori, favorisce l’aumento del senso di sazietà, il miglioramento del transito intestinale e la riduzione del  colesterolo; 

I kiwi contengono inoltre quercetina, che riduce il rischio di malattie cardiache, luteina, che aiuta il benessere oculare, actinidina, che migliora la digestione.

La buccia dei kiwi 

Abbiamo citato la presenza nel kiwi di fibre e vitamine. Questi elementi sono maggiormente concentrati proprio nella buccia che, soprattutto in un frutto come il kiwi, siamo abituati a rimuovere con cura con il coltello.

Certo a nessuno verrebbe in mente di mangiare la buccia dei kiwi, al contrario magari di una mela o di una pera. Questo perchè l’involucro dei kiwi è senza dubbio poco invitante data la durezza e la peluria, ovviamente fastidiose in caso di contatto con il palato.

Eppure mangiare la buccia del kiwi è un’azione che può apportare maggiori benefici all’organismo perché, come accennato, è ricca di fibre e pectina, che aiutano a  migliorare la digestione. La buccia dei kiwi è inoltre la maggiore fonte di vitamina C che, come abbiamo detto, tra le tante qualità aiuta l’efficienza del sistema immunitario a contrastare virus e infezioni.

La buccia dei kiwi contiene tre volte gli antiossidanti della polpa e aiuta a combattere i batteri colpevoli delle intossicazioni alimentari. La buccia ha infine preziose proprietà antinfiammatorie e lenitive.

Come essere invogliati a mangiare la buccia dei kiwi 

Adesso siete al concorrente dell’insospettabile ricchezza di fonti salutari presente nella buccia del kiwi ma siete sempre restii ad assaporarla perchè proprio non ce la fate.

Se cercate un rimedio per essere invogliati a mangiare la buccia dei kiwi, potete acquistare il frutto nella sua varietà chiamata Gold: la buccia dei kiwi gold è infatti meno aspra e presenta meno peluria. Potete provare a mangiarla rimuovendo dal frutto soltanto la parte legnosa che, solitamente, trovate sulle estremità.

Un altro metodo che può invogliarvi a mangiare la buccia del kiwi è quello di prelevarla accuratamente dal frutto con un coltello ed utilizzarla per preparare una tisana. Vi basterà far bollire la buccia in un pentolino di acqua quindi scolarla e assaporare la tisana, che diverrà inoltre un utile rimedio digestivo e sgonfia pancia.