Lo zenzero è una spezia millenaria, dalle infinite proprietà benefiche. E’ un rimedio alternativo ai farmaci tradizionali per le sue capacità antinfiammatorie e analgesiche. Aiuta infatti a ridurre dolore e infiammazione. Non tutti sanno che lo zenzero può essere utilizzato per aromatizzare bevande che non siano esclusivamente tisane depurative. Questa magica spezia, infatti, si può mettere anche nella birra. Scopriamo insieme i benefici di assaporare un drink come la birra allo zenzero.

Le proprietà dello zenzero

Lo zenzero è un antinfiammatorio naturale, ha proprietà digestive, antinausea e antivertigini. Può essere utile in caso di mal d’auto e mal di mare o per contrastare le nausee gravidiche. Lo zenzero aiuta inoltre a combattere i sintomi influenzali, stimola il cuore, protegge la mucosa gastrica.

Grazie alle sue efficaci proprietà antibiotiche, lo zenzero si rivela come un valido alleato dello stomaco e dell’ intestino. La spezia è utile anche per contrastare l’alitosi, favorisce la digestione e blocca l’accumulo di tossine e la fermentazione batterica. 

La Birra allo zenzero

La birra allo zenzero è un ottimo rimedio naturale per ridurre il dolore e le infiammazioni. Si tratta di una bevanda fermentata che fa bene anche al sistema digerente e regola la flora intestinale.

Bere, con moderazione, una birra ogni tanto, fa bene e la medicina lo ha dimostrato di recente. Una birra antinfiammatoria allo zenzero può aiutare in maniera particolare in caso di artrite reumatoide e  problemi muscolari. Scopriamo come prepararla da soli.

Birra allo zenzero: la ricetta

Per preparare una birra allo zenzero avrete bisogno dei seguenti ingredienti:

  • Una radice di zenzero;
  • 2 litri di acqua:
  • mezza tazza di  miele;
  • una punta di cucchiaino di sale marino;
  • 125 ml. di succo di limone;
  • mezza tazza di zenzero fermentato.

Prendete la radice di zenzero e tritatela finemente. Fate bollire l’acqua in una pentola e aggiungete lo zenzero tritato, il miele e il sale. Cuocete a fuoco lento per 5 minuti dando forma a una miscela. Aggiungete quindi il limone e lo zenzero fermentato. A cottura ultimata versate il composto in un contenitore di vetro a chiusura ermetica e conservate in un luogo buio e fresco come ad esempio la vostra cantina.

Potete scegliere di lasciare a riposo la birra allo zenzero per tre giorni affinché diventi frizzante o per più giorni per ottenere una bevanda alcolica. Trascorso il tempo di attesa filtrate, imbottigliate e conservate in frigo a temperatura ambiente.

Per ridurre i dolori articolari e muscolari, bevete mezzo bicchiere di birra allo zenzero tutti i giorni o almeno per un numero di tre volte a settimana.