Cosa succede a chi mangia cioccolato fondente tutti i giorni? Ecco la risposta

Il cioccolato fondente è una delizia dalle note più amare, ben diversa da quelle conferite dal cioccolato al latte. Piace al palato degli adulti e può essere una vera tentazione. Ma il cioccolato fondente fa bene o fa male? E’ rischioso abusarne? Cosa succede a chi mangia cioccolato fondente tutti i giorni? Ecco la risposta.

Le caratteristiche del cioccolato fondente

Il cioccolato fondente è ricco di polifenoli dall’azione antiossidante e antinfiammatoria. I flavonoidi, presenti in questo tipo di cioccolato, agiscono sulle fibre muscolari del cuore permettendo alle arterie flessibilità e dilatazione.

Il cioccolato fondente aiuta ad abbassare la pressione arteriosa, stimola la produzione di serotonina e svolge sul sistema nervoso un’azione antidepressiva. Consumare cioccolato fondente migliora inoltre la performance sportiva degli atleti. I tessuti risultano più ossigenati e l’energia per compiere uno sforzo arriva ad un livello ottimale permettendo di raggiungere i risultati desiderati.

Il cioccolato fondente ha poi un effetto protettivo nei confronti di importanti patologie neurodegenerative del cervello come l’Alzheimere la demenza senile. La produzione di ossido nitrico inibisce la produzione di beta amiloide, una proteina che è coinvolta nel processo degradante delle cellule cerebrali da parte di una malattia come l’Alzheimer. 

Non tutti sanno che il cioccolato fondente può essere inserito all’interno di una dieta dimagrante. Grazie alla presenza di fibre, aumenta il senso di sazietà inibendo lo stimolo della fame. Ma cosa succede a chi mangia cioccolato fondente tutti i giorni?

Mangiare cioccolato fondente tutti i giorni

Il cioccolato fondente è un prodotto calorico. La scelta della tipologia di cioccolato fondente da acquistare per la propria dieta, deve essere effettuata con cura e l’alimento va mangiato nelle giuste quantità. 

Dovete scegliere del cioccolato fondente che abbia almeno, tra gli ingredienti, il 70% di cacao e fare poi attenzione al contenuto di zuccheri, la cui presenza è preferibile nel minor quantitativo possibile.

Si può mangiare cioccolato fondente tutti i giorni? Cosa succede? Si può mangiare quotidianamente cioccolato fondente ma in piccole quantità, che non superino i 10 o 15 grammi.

In questo modo il corpo avrà dei benefici, come più energia e resistenza fisica, utili per chi va in palestra o pratica sport. A questo si aggiungono una pressione arteriosa ottimale e un sistema immunitario migliore, capace di difenderci al meglio dai malanni di stagione. Mangiare un po’ di cioccolato fondente ogni giorno ci darà una capacità di concentrazione e una memoria migliori,  più resistenza allo stress e facilità ad addormentarsi la sera.

Superare la dose consigliata potrebbe invece portare problemi all’organismo. Mangiare cioccolato fondente tutti i giorni non è adatto per chi soffre di gastrite, ulcere, reflusso gastroesofageo, sindrome dell’intestino irritabile. Per cui, eccedendo con il consumo quotidiano di cioccolato fondente, potreste sviluppare o peggiorare questi disturbi.

Mangiando poi troppo cioccolato fondente ogni santo giorno, potreste iniziare a soffrire di fastidiose emicranie, a causa dell’effetto vasodilatatore dell’alimento.