Fedez e Chiara Ferragni si sono attivati concretamente per fronteggiare l’emergenza Coronavirus, i due vip molto popolari soprattutto sui social hanno infatti dato il via ad una raccolta fondi a favore della terapia intensiva dell’ospedale San Raffaele di Milano, iniziativa diventata virale in poche ore, di cui si sta parlando molto. Sostenuti dal prof. Alberto Zangrillo, primario di terapia intensiva cardiovascolare e generale dell’ospedale milanese sopra citato i Ferragnez sono certi di poter aiutare il sistema sanitario che oggi rischia il collasso per mancanza di posti nelle terapie intensive. I primi 100.00 mila euro sono stati donati proprio dalla coppia che spera in un seguito altrettanto ricco, ma soprattutto utile.

“Speriamo che questa nostra iniziativa sensibilizzi le persone in Italia e all’estero, sull’emergenza Coronavirus nella quale siamo tutti coinvolti”. Così hanno spiegato Fedez e Chiara in queste ore, ricordando inoltre che tutti possono donare anche solo 5 euro, quota minima, possono essere utili per fronteggiare la situazione.

Chiara Ferragni e Fedez donano 100.00 euro: “Rafforziamo la terapia intensiva per fronteggiare l’emergenza Coronavirus”

Chiara Ferragni in un video pubblicato su Instagram dove compare insieme al noto marito Fedez spiega con entusiasmo e positività i motivi di questa lodevole iniziativa che le ha permesso di dimostrare che in alcuni casi essere un influencer molto famosa può essere vantaggioso anche per la collettività: “Abbiamo deciso di lanciare attraverso una donazione personale una raccolta fondi in favore dell’ospedale San Raffaele destinata alla creazione di nuovi posti letto nel reparto di terapia intensiva necessari ad affrontare l’emergenza sanitaria del Coronavirus (link in bio e stories) Aiutateci a condividere il più possibile ❤🙏🏻”

I Ferragnez ovviamente hanno chiamato in causa più persone possibili, vip e non, tutti insieme si può superare questo drammatico momento. Collegandosi direttamente al link https://www.gofundme.com/f/coronavirus-terapia-intensiva sarà possibile dare una donazione minima di 5 euro.