I fagioli sono legumi che apportano all’organismo un buon contenuto di proteine vegetali insieme a minerali e vitamine. Pare che sia sconsigliato però consumarli prima di andare a dormire. Perché non si devono mangiare fagioli la sera? Ecco cosa può accadere.

Le proprietà dei fagioli

I fagioli sono alimenti ricchi, completi e con un apporto calorico notevolmente elevato: 100 grammi di fagioli contengono infatti un numero poco superiore alle 300 Kcal.

Dal punto di vista nutrizionale i fagioli sono ricchi di carboidrati, di proteine, di fibre e di vitamine del gruppo A, B, C ed E. Hanno pochi grassi e abbondano di importanti sali minerali come il calcio, il ferro, il fosforo, il potassio e lo zinco. I fagioli contengono poi la preziosa lecitina, un fosfolipide che riduce i livelli di colesterolo nella circolazione sanguigna.

I fagioli aiutano il miglior funzionamento del metabolismo, favoriscono il senso di sazietà e tengono lontano i controproducenti attacchi di fame lontano dai pasti, proteggono il cuore e migliorano la circolazione. Si dice però che i fagioli non debbano essere consumati a cena, prima di andare a dormire. E’ vero questo? Perché non si devono mangiare fagioli la sera? Ecco cosa può accadere.

Mangiare fagioli la sera

Perché non si devono mangiare fagioli la sera? Perché se associati ad altri alimenti ricchi di carboidrati possono incidere sull’aumento del peso corporeo. Sbagliatissimo ad esempio consumare la sera una pasta e fagioli: oltre ad avere problemi di digestione notturni, vi ritroverete la mattina con qualche kg in più sulla bilancia.

Vogliamo però sottolineare che stiamo affermando che i fagioli non si devono mangiare la sera insieme ai carboidrati. Se volete, infatti, potete mangiare i fagioli di sera ma nella porzione di un solo cucchiaio, accostato a un piatto di verdure. Questo comportamento non vi darà problemi e anzi, avrete l’effetto contrario rispetto all’associazione con i carboidrati: un piatto proteico con verdure favorirà il vostro dimagrimento. In questo caso mangiare fagioli la sera vi aiuterà a perdere peso.

Come cucinare al meglio i fagioli

Vediamo ora come cucinare al meglio i fagioli per farne il consumo che meglio crediamo. Innanzitutto bisogna fare molta attenzione quando si preparano i fagioli prima della cottura. È consigliabile mantenere questi legumi in ammollo per almeno 8 ore in una pentola colma di acqua fredda quindi cuocerli in un’acqua diversa dalla suddetta adoperata per l’ammollo.

Questo perché i fagioli lasciati per molte ore in ammollo rilasciano nel liquido alcune sostanze antinutrizionali, i glucosidi cianogenetici. Queste sostanze liberano l’acido cianidrico, responsabile del comune fastidio intestinale che si può avvertire quando si mangiano i fagioli.

Ecco perché i fagioli sono spesso tacciati di essere alimenti responsabili di sgradevoli e imbarazzanti problematiche come la flatulenza e le esalazioni gassose. Se non avete fatto l’operazione del cambio dell’acqua quando avete cucinato i fagioli, potete limitare il problema con il condimento dei legumi, provando a utilizzare un pizzico di santoreggia o un cucchiaino di zenzero. Queste particolari spezie aiuteranno il vostro organismo a limitare la flatulenza indotta dal consumo dei fagioli.