Il settore del gioco on-line è sempre più diffuso in tutta Italia. Infatti, nel 2019 ha conosciuto un incremento soprattutto, sugli effetti ma anche sul bilancio che è senz’altro positivo. Secondo i dati Agimeg che è l’Agenzia Nazionale che osserva il gioco sotto vari aspetti, si parla di un trend positivo di 12 punti in percentuale in più rispetto all’anno scorso. Questa percentuale, in pratica rispecchia un mercato di 970 milioni di euro relativa a tutti gli incassi del circuito totale del gioco soprattutto, dei casino in rete. Un dato ancora più positivo, soprattutto andando a vedere quali sono i casinò digitali, nonchè le Poker Room. Da anni infatti, il gioco d’azzardo legale in Italia così come nel resto d’Europa ha conosciuto una crescita esponenziale. Parliamo di un particolare tipo di gioco che abbraccia sempre più persone, anche perché rispetto agli anni scorsi è più che variegato punto del resto, i casinò digitali riescono a rispondere alle esigenze di tanti e lo fanno anche grazie ad un modo di giocare completamente nuovo che può essere fatto anche attraverso dispositivi mobili. La crescita a dismisura sembra davvero impressionante se si analizzano i dati di anno in anno. Già tra dicembre 2019 gennaio e febbraio 2020, si è avuto un trend positivo davvero inaspettato.

Le novità sui dati del mercato del gioco

I dati del mercato del gioco, sono tutti in positivo ma soprattutto, riescono a dare delle risposte in termini economico-finanziari. Basti pensare che i giocatori che si avvicinano a questo particolare ambito del gioco, ovvero quello digitale sono quelli di fascia compresa tra i 18 ed i 25 anni. Complice di questo abbassamento dell’età è anche la diffusione dei dispositivi mobili e della possibilità di giocare direttamente attraverso questi tipi di supporti, basta vedere qui. I dati sono positivi soprattutto, per quanto concerne i nuovi giochi e le slot.

I limiti del Decreto Dignità

Negli ultimi mesi era stato varato il Decreto Dignità che aveva comportato un lieve abbassamento. Nonostante questo però, cioè il divieto assoluto di pubblicità, i casinò comunque sono riusciti a crescere tra il 2018 e 2019 di 17 punti in percentuale, mentre invece anche tra 2019-2020 cioè quando era entrato in vigore il Decreto Dignità hanno avuto una crescita di almeno 13 punti.

Come verificare il comportamento di gioco regione per regione

Secondo i dati Agimeg, e anche in virtù del rapporto pubblicato dalla Agenzia Dogane e Monopoli, ogni regione ha un particolare fatturato che va analizzato e contestualizzato rispetto a quella che è la situazione sociale locale. Innanzitutto, c’è da dire che sul territorio nazionale, i giochi preferiti sono soprattutto slot e vlt che hanno una spesa stabile rispetto a quella del 2019 già nei primi mesi del 2020. In crescita anche le scommesse sportive di 6 punti in percentuale in media nonché i giochi virtuali che sono aumentati di 14 punti in percentuale. Invece, ad aver ricevuto un netto calo nel corso degli ultimi mesi, ovvero nei primi del 2020, gli acquisti di Gratta e Vinci, Lotto e le giocate sull’ippica. Il gioco web, cresce dismisura anche perché permette di giocare direttamente da casa propria o anche attraverso dispositivi mobili.

Investimenti nel settore mobile

Negli ultimi anni vi è stato un investimento di 4 punti in percentuale degli addetti al settore che hanno iniziato a lavorare in maniera decisa a questo tipo di ambito per far giocare direttamente dal telefonino cellulare. Un modo importante per riuscire ad ottenere dei risultati in termini economici e a far avvicinare sempre più persone. Del resto con il Decreto Dignità vi è l’impossibilità di fare pubblicità, per riuscire ad accaparrarsi un numero sempre crescente di clienti. Chi investe in quest’ambito deve trovare delle soluzioni alternative e nuovi giochi insieme a bonus e scontistiche varie, che sono la soluzione ideale.