Bere orzo prima di dormire aiuta il sonno? Ecco la verità

Spesso si beve una tazza di orzo prima di coricarsi. Ma questo comportamento favorisce il sonno o interferisce con il buon riposo? Bere orzo prima di dormire aiuta il sonno? Ecco la verità.

L’orzo

L’orzo ha molte fibre e vitamine del gruppo B, disintossica il fegato, aiuta la digestione, aiuta il benessere dell’intestino favorendone il transito, la peristalsi ed evitando problematiche fastidiose come la stipsi e la stitichezza. L’orzo fa bene al cuore e aiuta l’apparato cardiovascolare, riduce i livelli di colesterolo cattivo LDL e previene la formazione delle placche arteriosclerotiche, evitando il pericolo di ictus e infarti.

L’orzo è un ottimo energizzante, dona all’organismo una buona dose di energia ed è perfetto assumerlo durante la colazione mattutina, per avere un aiuto ad affrontare con grinta i compiti lavorativi o di studio. Questo avviene perché l’orzo è ricco di amido, uno zucchero semplice facilmente assimilabile che infonde subito al corpo la giusta dose di energia utile per essere sfruttata nell’immediato.

Bere una tazza di orzo ha poi proprietà benefiche per la glicemia. L’orzo, quando bevuto, riduce l’assorbimento dei carboidrati e abbassa il tasso glicemico. L’orzo ha proprietà diuretiche, antinfiammatorie e antiossidanti, aiuta l’organismo a contrastare la nociva azione dei radicali liberi, i maggiori responsabili dell’invecchiamento e della moltiplicazione cellulare anomala, causa della comparsa di patologie tumorali.

L’orzo come bevanda è un ottimo sostituto del caffè e, quando solubile, viene bevuto con il latte. Una tazza di orzo caldo è molto utile d’inverno per riscaldarsi. L’orzo solubile è un prodotto versatile in cucina ed è adatto sia per i bambini che per gli anziani grazie all’assenza di caffeina. Ma bere orzo prima di dormire aiuta il sonno?

Bere orzo prima di dormire

Bere orzo prima di dormire aiuta il sonno? Ecco la verità: sì, bere orzo prima di dormire aiuta il sonno e il buon riposo perché, come abbiamo accennato alla fine del paragrafo precedente, è assente di caffeina a differenza del caffè. L’orzo non ha quindi effetti dannosi per il riposo e non induce l’insonnia, come invece può fare una tazzina di caffè se bevuta prima di coricarsi.

Bere orzo prima di dormire protegge inoltre l’intestino e questa caratteristica è sempre collegata al buon riposo notturno. Se dopo il pasto serale beviamo una tazza del nostro cereale, l’orzo solubile aiuterà a digerire al meglio la cena e quindi a dormire meglio, liberando l’organismo dal senso di gonfiore e di pesantezza che può susseguire a pasti serali eccessivamente abbondanti. Mangiare troppo la sera o alimentarsi in maniera errata scegliendo cibi grassi, zuccherati o piccanti, può interferire con il prendere sonno e causare risvegli notturni. Questo perché l’organismo la sera, quando si prepara per distendersi, non ha modo di smaltire gli eccessi nutrizionali.


Puglia24News.it è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News