Le bietole hanno molte proprietà benefiche per il nostro organismo, ma, come per ogni alimento, non è consigliabile consumarle in quantitativi eccessivi, meglio variare le verdure che si consumano, ed è importantissimo mangiare verdure ogni giorno a tutti i pasti.

Proprietà benefiche delle bietole

La bietole sono varietà di barbabietole a foglie larghe e verdi, con una costa centrale chiara o rossiccia. Dal punto di vista nutrizionale le bietole sono ipocaloriche, hanno poco sodio e tante fibre, capaci di infondere sazietà, di aiutare il corretto funzionamento dell’intestino, di regolare i valori pressori del sangue.

Le bietole contengono anche molte vitamine tra cui, la vitamina A, la vitamina C e la vitamina K, importanti sali minerali come il ferro e il potassio e sostanze come la clorofilla, la luteina e il betacarotene, potenti antiossidante benefici per l’organismo, per contrastare i radicali liberi e l’invecchiamento cellulare. Le bietole sono digestive, rinfrescanti e diuretiche, disinfiammano le vie urinarie e depurano l’organismo dalle tossine in eccesso stimolando la diuresi.

Mangiare bietole aiuta la salute dei denti e delle ossa prevenendo malattie come l’osteoporosi, fa bene alla vista e alla pelle, aiuta la memoria, migliora le funzioni del sistema nervoso. Mangiare bietole permette anche di avere capelli splendenti grazie alla biotina, sostanza presente nell’ortaggio

Come mangiare le bietole

Come prima cosa è importante prestare attenzione al momento dell’acquisto dell’ortaggio, sono da preferire sempre vegetali freschi e senza troppe ammaccature.

Le bietole devono essere pulite e lavate accuratamente sotto l’acqua corrente e poi bisogna privarle delle foglie presenti sul gambo con l’aiuto di un coltello. Le foglie si ridurranno successivamente in pezzi più piccoli e saranno pronte per la preparazione in cucina.

Le bietole sono ottime da consumare crude, in insalata, perché in questo modo conservano al meglio le loro proprietà nutrizionali. In caso di cottura questa deve essere ridotta al minimo, al vapore o mediante lessatura. Le bietole cotte possono essere utilizzate per condire la pasta o accompagnare i formaggi, il pesce e la carne. Le foglie lessate sono poi perfette per le omelette.

Attenzione a mangiare troppo bietole!

La bietola non ha particolari controindicazioni, però il suo abuso potrebbe determinare un effetto lassativo, proprio perché contiene molte fibre e molta acqua.

La bietola contiene inoltre ossalati, che sono dei composti indigeribili che impediscono il corretto assorbimento di alcuni sali minerali poiché si legano ad essi formando dei precipitati. Per questo motivo, se assunti in grosse quantità ed in soggetti predisposti, potrebbero favorire la formazione di calcoli renali.

Non si deve fare abuso quando si è affetti da patologie intestinali per la ricchezza in fibre.

Inoltre, le bietole, apportano molta vitamina K, una vitamina con attività antiemorragica, per cui chi sia sottoposto a terapie con farmaci anticoagulanti dovrebbe fare molta attenzione al consumo di bietola in quanto potrebbe interferire con l’azione di tali farmaci.