La birra è una delle bevande alcoliche più antiche esistenti. Oggigiorno la si conosce e la si consuma in tutto il mondo. Ne esistono molti tipi e si distinguono tra loro sia per il colore che per il processo produttivo, ma anche per gli ingredienti utilizzati e via dicendo.

Sicuramente la ricetta base per la preparazione della birra prevede l’utilizzo del malto d’orzo e per amaricare il prodotto quasi al termine della produzione di aggiunge il luppolo. Si tratta di una bevanda alcolica fermentata, dunque, durante la fase produttiva sono selezionati e aggiunti al composto dei microrganismi che ne determinano la fermentazione.

Come accennato pocanzi, è possibile trovare in commercio molti tipi di birre, come ad esempio la birra analcolica, la birra aromatizzata, la birra al limone e addirittura la birra senza glutine, dato che la versione base del prodotto non è consumabile dai celiaci.

Composizione della birra

In questo paragrafo andremo a vedere la composizione della birra, ovviamente i valori forniti saranno indicativi, in quanto ogni birra ha poi una composizione variabile, seppur di poco. Dunque, abbiamo:

• Acqua: circa 85 %
• Alcol: il quantitativo è variabile, ma, solitamente è compreso tra il 3% ed il 9%
• Estratto secco: compreso tra il 3% e l’8%

Andiamo a definire “l’estratto secco“. Con questo termine si va ad intendere tutto ciò che non è acqua o alcol, dunque i nutrienti presenti nella bevanda, come ad esempio gli zuccheri, le sostanze azotate, i tannini, le destrine ma, anche le vitamine del gruppo B, i sali minerali e gli acidi caratteristici sia del malto che del luppolo.

La birra, rispetto ad altre bevande alcoliche non ha un apporto calorico eccessivo, infatti, apporta dalle 30 alle 60 Kcal per 100 ml di prodotto, dunque il potere energetico è contenuto. Queste calorie non sono dovute solo all’alcool, ma, anche dalla presenza di destrine e sostanze proteiche.

Ovviamente si tratta sempre di una bevanda alcolica, per cui non è assolutamente consigliato un abuso, pur potendo apportare dei piccoli benefici al nostro organismo, gli effetti negativi restano comunque maggiori. Non è consigliato il suo consumo in gravidanza, allattamento, a soggetto ipertesi, ai diabetici, a chi presenta il colesterolo alto, la pressione alta, la birra determina comunque un accumulo di grasso a livello addominale, quindi se proprio la si vuole consumare, meglio farlo con moderazione.

Bere una birra al giorno fa bene?

La risposta vi sembrerà strana, ma si, bere una birra al giorno può fare bene, può apportare dei benefici alla vostra salute. Ovviamente non si consiglia mai un abuso di birra, come di nessun altro prodotto, perché in tal caso andrete incontro a dei rischi per la salute, ma un piccolo quantitativo può far bene.

La birra è una bevanda molto apprezzata, specialmente nel periodo estivo. Ha un basso contenuto alcolico ed è molto rinfrescante. E’ stata anche eseguita una ricerca sulla birra e sul suo consumo, che ha messo in luce che bere la birra fa bene.

E’ stato scoperto che bere la birra fa bene e che aiuta anche a combattere la depressione.
Diciamo che sempre secondo questo studio scientifico svolto in Svezia, è risultato che per godere al massimo di tutte le proprietà benefiche della birra, bisognerebbe berne quasi un litro al giorno. Noi non abbiamo conoscenze a sufficienza per dire se un litro di birra sia consigliato o meno, però in generale sarebbe sempre meglio non esagerare, un abuso a lungo andare potrebbe causare dei problemi anche gravi all’organismo.

Per cui bere una birra al giorno, non vi farà male, anzi apporterà dei benefici alla vostra salute.