Cesare Bocci, nasce a Camerino il 13 settembre del 1957 (Vergine), è un attore e conduttore televisivo italiano molto amato per il suo carisma e per la sua simpatia ed umiltà.

Cesare Bocci – Carriera

All’età di 23 anni, spinto dalla passione per lo spettacolo, si iscrive alla scuola di recitazione del suo paese, muovendo i primi passi presso la Compagnia della Rancia di Tolentino. Poco dopo ha deciso di trasferirsi dal suo paese, Camporotondo di Fiastrone, a Roma.

Nel 1988 debutta nella serie televisiva Zanzibar di Marco Mattolini. Nel 1990 debutta sul grande schermo, recitando nel film Princesa. Accanto a tv cinema, arriva anche l‘impegno in teatro. Il grande successo arriva qualche anno dopo, nel 1999, anno in cui viene consacrato a uno dei personaggi della fiction Il commissario Montalbano: Mimì Augello, l’amico del protagonista interpretato da Luca Zingaretti.

Negli anni successivi lo abbiamo visto in Un medico in famiglia, Tequila e Bonetti, Il bello delle donne, Elisa di Rivombrosa, Provaci ancora prof e Il giallo e il nero.

Nel 2013, si cimenta nel ruolo di conduttore presentando il concorso di bellezza Miss Italia.

Nel 2018 lo vediamo come concorrente di Ballando con le stelle, vincendo insieme alla maestra di ballo Alessandra Tripoli.

Cesare Bocci – Vita privata, la figlia e il dramma

Per quanto riguarda la vita privata di Cesare Bocci non si sa molto, è un attore che tiene molta alla sua privacy. Ciò che si sa è che dal 1993 è legato sentimentalmente alla cuoca Daniela Spada; dalla loro storia d’amore è nata la figlia Mia.

Una gioia segnata da un tragico avvenimento dopo una settimana dal parto la sua compagna è stata colpita da un ictus post-partum. La donna, a soli 36 anni, è rimasta in coma per 28 giorni, per poi risvegliarsi senza più ricordi. Un dramma dal quale la famiglia Bocci ha saputo riprendersi a seguito di una lunghissima riabilitazione. I due hanno scoperto un forza che non pensavano di avere, e di amarsi più di prima.