Ricetta gnocco fritto: ingredienti, preparazione e consigli

Oggi vediamo insieme la ricetta dello gnocco fritto, tipico cibo da strada che arriva direttamente dalla tradizione dell’Emilia Romagna. Una ricetta molto antica e complicata di origine longobarda, popolazione famosa per utilizzare lo strutto all’interno delle loro pietanze.

Gnocco Fritto – Ingredienti

Ingredienti per circa 50 pezzi.

  • Farina 0 500 grammi
  • Strutto 35 grammi
  • Sale fino 15 grammi
  • Zucchero 5 grammi
  • Acqua 125 grammi
  • Latte intero 100 grammi
  • Lievito istantaneo 12 grammi

Per la frittura

  • Olio di Semi

Gnocco Fritto – Preparazione

La prima cosa necessaria da fare è miscelare l’acqua con il latte. All’interno di una ciotola è necessario versare la farina, il lievito in polvere insieme allo zucchero e al sale. Una volta fatto questo sarà necessario mescolare tutte le polveri e amalgamarle aggiungendo lo strutto: ora impastate con le mani il composto aiutandovi con un filo della miscela di latte e acqua che avete preparato.

Le polveri assorbiranno i liquidi e in quel momento si potrà trasferire l’impasto su una spianatoia precedentemente infarinata. A questo punto dovrete formare un panetto asciutto e compatto: mettetelo in una ciotola e copritelo con una pellicola lasciandolo riposare per un’ora fino al massimo 12 ore in un luogo molto fresco.

Una volta che il tempo necessario è passato, riprendente il vostro panetto e mettetelo sopra una spianatoia infarinata. Dividetelo con un coltello. Ora prendete uno dei panetti e tiratelo con l’aiuto del mattarello sino a quando non ottenete una sfoglia molto sottile – alta un paio di millimetri. Il bordo della sfoglia dovrà essere pareggiata con un taglia pasta ondulato per ottenere dei parallelogrammi di 8×7 centimetri (dovrebbero più o meno uscire 50 pezzi).

I ritagli non dovranno essere buttati ma impastati tutti insieme. I panetti che sono stati ritagliati ora vanno cotti all’interno di una padella con l’olio di semi bollente per 1 minuto a 170°. Dorate la prima parte poi proseguite con la seconda, girando fino ad ottenere la cottura desiderata.

Scolateli su una carta assorbente e continuate man mano fino a quando non saranno tutti quanti pronti per essere serviti caldi, come aperitivo o antipasto.

Gnocco Fritto – Consigli

L’impasto dello gnocco può essere conservato sino a 12 ore. Una volta passato questo tempo dovrete utilizzarlo subito oppure congelarlo. L’impasto a crudo se congelato dovrà essere successivamente scongelato in frigo e lasciarlo a temperatura ambiente almeno 2 ore prima di essere preparato e cucinato.

Se volete rispettare la tradizione di questa ricetta antica, per friggere lo gnocco potete utilizzare lo strutto, aumentando le quantità indicate tra gli ingrendienti di cui sopra.