I capelli bianchi arrivano per tutti, prima o poi. Si tratta di un messaggio molto forte che il nostro corpo ci manda. Se arrivano in un’età considerata precoce, infatti, non possiamo dare la colpa al passare del tempo. E quindi, dobbiamo assolutamente ascoltare il nostro organismo. Perché, molto probabilmente, sta cercando di dirci qualcosa di davvero importante. In questo articolo, noi di ProiezionidiBorsa ti avevamo già consigliato cosa mangiare per evitare questo problema. Oggi, invece, vogliamo parlarti di un altro aspetto di questo fenomeno.

I capelli bianchi sono colpa dello stress? Ecco la verità

A svelare la risposta è una ricerca pubblicata sulla rivista scientifica Nature. Lo studio è stato condotto dalla professoressa Ya-Chieh Hsu, circondata da un team proveniente da Stati Uniti e Brasile. E l’Università di Harvard ha offerto le proprie aule per realizzare questa ricerca. Secondo quanto emerso dall’indagine, i capelli bianchi non sono dovuti solo a fattori genetici o all’età. Infatti, pare che questo fenomeno dipenda anche da un legame tra il sistema nervoso e le cellule staminali. Questa connessione, rigenera i pigmenti nella parte inferiore del capello. E sono loro che donano alla nostra chioma il colore naturale che abbiamo per i primi anni della nostra vita. Ma quando arrivano i capelli bianchi, la situazione cambia. Vediamo come.

Dagli esperimenti condotti su un gruppo di topi, si è evidenziato un forte legame tra stress e comparsa di capelli bianchi. Infatti, si è notato come un eccessivo rilascio di noradrenalina, in risposta a uno stress fisico e psicologico, possa far esaurire le cellule staminale. Questo cosa significa? Beh, la fine della rigenerazione del pigmento del capello! E, quindi, capelli bianchi a volontà! Le principali fonti di stress riscontrate sono le seguenti. I lunghi turni di lavoro e l’aumento di responsabilità sono al primo posto. A seguire, le condizioni economiche, i rapporti interfamiliari, e le relazioni sociali.