Piuttosto che bere acqua va in disidratazione: ecco cosa è successo

Bere acqua è un’azione fondamentale per la salute dell’organismo. E’ consigliato da tutti gli specialisti infatti bere almeno un litro e mezzo di acqua minerale naturale ogni giorno, circa 8 bicchieri. Bere acqua permette di idratare correttamente il corpo, di far funzionare nel modo giusto i reni, di eliminare l’odiosa cellulite e l’adipe in eccesso. Eppure pare che ci sia chi non apprezza per niente l’acqua e piuttosto che bere vada addirittura in disidratazione. Scopriamo cosa è successo.

Piuttosto che bere acqua va in disidratazione

Lori Cheek è una donna newyorkese famosa per il suo pieno disprezzo dell’acqua naturale. La donna piuttosto che bere acqua preferisce addirittura andare in disidratazione. Per questo suo comportamento irremovibile è infatti finita decine di volte al Pronto Soccorso. La donna insomma passa sopra alla propria salute pur di non bere l’acqua che lei tanto detesta. Secondo Lori l’acqua naturale ha un sapore terribile, è viscida e intollerabile nella sua gola.

La donna ha sperimentato più volte una grave disidratazione ma resta ferma sulle sue posizioni ogni volta. Piuttosto che un bicchiere d’acqua piuttosto non beve proprio nulla. A forza di non bere acqua Lori ha avuto una serie di problemi: è svenuta in palestra, ha avuto un attacco di panico e un esaurimento nervoso. Episodi che sono stati tutti collegati alla disidratazione. Eppure non c’è niente da fare: Lori odia l’acqua e non la beve.

Cosa beve al posto dell’acqua naturale

Lori tutti i giorni evita l’acqua naturale come la peste e, per rimanere idratata, la sostituisce con compresse idratanti, bevande aromatizzate, alcolici. Se non trova alternative, non beve. Questo comportamento a lungo andare causerà alla donna dei seri pericoli per la salute. I segnali, come abbiamo visto, ci sono già stati ma lei non demorde e continua a non bere acqua.


Puglia24News.it è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News