La recente quarantena ha fatto comprendere a molte persone sparse in tutto il mondo come avere una palestra in casa possa fare la differenza. Sono nati così gli amanti del fitness: anche chi non ha mai guardato lo sport con occhio benevolo, è corso a fare acquisti online per assicurarsi l’attrezzatura migliore.

La palestra in casa però non può essere improvvisata. Esistono infatti degli attrezzi che non devono mancare nella nostra tana per l’allenamento. Che cosa occorre per riuscire ad allenare tutto il corpo in modo preciso ed efficace?

Palestra in casa fai da te: gli attrezzi che non possono mancare

Il tappetino è uno dei primi attrezzi che vengono in mente quando si vuole realizzare una palestra in casa. Il tappetino antiscivolo infatti sarà la base per tutti gli allenamenti, sia per braccia sia per gambe. Spazio ad addominali, piegamenti e tanti altri esercizi utili per mantenersi in forma. Il tappetino sarà necessario anche durante la fase di riscaldamento e per chiudere il ciclo di allenamenti, ovvero quando ci dedicheremo allo stretching.

Esistono vari tipi di manubri, per tutti i gusti e per tutte le funzioni. Si parte da un minimo di 0,5kg fino a superare persino i 20kg. Tutto dipende dall’uso che ne vogliamo fare: cerchiamo di diventare muscolosi oppure vogliamo solo tonificare addome e braccia? Rispondere a questa domanda aiuterà a capire meglio quale tipo di manubrio possa fare al caso nostro. Ovviamente dovremo assicurarci di imparare l’esercizio in modo corretto: un movimento sbagliato o brusco potrebbe farci venire crampi e lesioni.

Il kettlebell non è un attrezzo di nuova generazione. Basti pensare che veniva usato già nell’Antica Grecia dagli sportivi che si preparavano per gareggiare alle Olimpiadi. A differenza dei manubri, il kettlebell aiuta a migliorare la forza muscolare, la potenza e la flessibilità di braccia e spalle.

E per le gambe?

Fino ad ora abbiamo visto tutti gli attrezzi dal punto di vista delle braccia e non abbiamo tenuto in considerazione le gambe. La risposta più immediata è dire che per allenare e tonificare le gambe serve per forza un tapis roulant o un’ellittica oppure altri attrezzi che siamo soliti trovare in palestra. In realtà non è così perchè qualsiasi attrezzo menzionato nei precedenti paragrafi si può adottare con semplicità anche per allenare il treno inferiore, ovvero gambe e glutei.

I kettlebell per esempio possono essere usati per fare squat e piegamenti e anche i manubri possono essere sfruttati per effettuare piegamenti sulle gambe. In linea generale però in una palestra in casa che si rispetti non possono mancare anche i popolari elastici. A fascia oppure ad anello, sono utili per tenere in allenamento ogni parte del corpo. Si usano moltissimo per il fitness ma anche durante la fase di riscaldamento e tonificazione. Sono uno strumento molto versatile che viene usato anche nelle palestre tradizionali e sono utili per tonificare glutei e quadricipiti, ma anche per fare trazioni e molto altro ancora. Gli elastici poi sono disponibili in diverse fasce di resistenza, in modo da poter aumentare la difficoltà a seconda delle proprie esigenze.