I furti di cellulare prevedono numerose truffe e non solo la sottrazione del proprio dispositivo. I ladri di tutto il mondo mettono in atto diverse tecniche pur di ottenere identità, numeri di telefono e molto altro ancora.

Fra i più gettonati in America c’è infatti il furto del numero di telefono, motivo per cui molte aziende telefoniche e istituti creditizi hanno adottato ormai da tempo l’autenticazione a due fattori. Secondo un’analisi della Metropolitan Police esistono però degli smartphone più appetibili degli altri agli occhi del ladro di turno.

Il furto del numero di cellulare: come funziona la truffa

Il furto del numero di cellulare è una delle ultime truffe messe in atto in tutto il mondo e che negli ultimi anni sta prendendo sempre più piede anche in Italia. Una truffa che potrebbe provocare danni importanti, se solo si pensa che molti utenti ormai utilizzano il telefonino per convalidare operazioni bancarie e accedere a molteplici servizi online.

Spesso la tecnica non prevede solo il furto del cellulare, ma anche il trasferimento del numero su una SIM esterna. In questo caso, il ladro entra in possesso dei dati personali della vittima, usati per esempio nelle registrazioni sui siti per gli acquisti. Poi si reca in un centro assistenza del gestore telefonico in uso e dopo aver lamentato il furto dello smartphone, chiede che il numero venga passato in una SIM nuova in suo possesso.

Il fenomeno è sempre più diffuso per via della popolarità delle SIM virtuali: non si richiede più la presenza di una schedina fisica e questo facilita le cose ai criminali. Per evitare di cadere nella rete di questa truffa, è possibile adottare alcuni accorgimenti: per esempio non inserire il proprio numero di telefono nei form di registrazione e utilizzare l’autenticazione a due fattori che non richieda l’invio di SMS.

I furti degli smartphone: i più rubati

Nel 2015 la Metropolitan Police ha reso nota un’analisi di quali tipi di telefonini siano i preferiti dai ladri. Secondo la stima, sembra che il 59% dei telefoni rubati sia della Apple. Nel calderone tutti i modelli ancora presenti sul mercato, dall’iPhone 6 fino al più moderno iPhone X Pro. Nel calderone anche i Samsung Galaxy e gli HTC.

Prevenire il furto di cellulari può essere semplice: per esempio è sufficiente evitare di tenere il dispositivo in bella vista e soprattutto non lasciarlo incustodito in luoghi pubblici. Si potrà inoltre installare una applicazione con GPS integrato, in modo da sapere sempre la posizione dello smartphone e segnalare il tutto alle autorità competenti.