Lavare i cuscini senza rovinarli: ecco cosa devi utilizzare

Anche i cuscini di tanto in tanto hanno bisogno di essere lavati. Ogni notte si poggia la testa sul cuscino per dormire, per questo è importante tenerlo pulito e igienizzato. La polvere e le impurità che si accumulano potrebbero arrecarci danni alla salute. In genere vengono lavate solo le federe, senza rendersi conto di quanto i cuscini possano essere sporchi, anche più delle lenzuola e coperte. Anni fa i cuscini avevano all’interno la lana. Per pulirli, le nostre nonne li svuotavano, mettevano la lana all’aria, successivamente la lavavano, poi l’asciugavano rimettendola all’interno del cuscino. I cuscini di oggi sono in lattice, in piuma d’oca o sintetici e molti non hanno mai pensato di poterli lavare.

Lavare i cuscini senza rovinarli: ecco cosa devi utilizzare

La prima cosa da fare è quella di leggere l’etichetta con attenzione, per sapere come e con quale modalità poterli lavare. Il lavaggio varia in base alla tipologia del cuscino, sia esso di piuma d’oca, sintetico o in lattice. Si consiglia di lavare i cuscini del letto ad ogni cambio di stagione, abbinando al loro lavaggio anche la pulizia del materasso. Lavare i cuscini, potrebbe sembrare un procedimento lungo e faticoso, ma non è affatto impossibile. Occorreranno solamente due o tre giorni per farli asciugare, quindi sarà meglio attrezzarsi di cuscini di scorta.

Cuscini in piuma d’oca
I cuscini in piuma d’oca sono molto morbidi e delicati. Immergere il cuscino in una bacinella con acqua fredda, aggiungendoci del succo di limone e del sale grosso, in modo da poterlo igienizzare. In seguito, lasciarlo in ammollo per una notte intera, per poi sciacquarlo con cura al mattino e metterlo ad asciugare all’aria aperta. Ricordarsi di massaggiare di tanto in tanto le piume per evitare che si raggruppino.

Cuscini in lattice
Per questa tipologia di guanciale è meglio evitare il sale, per la sua attività corrosiva, e consigliamo di immergerlo per una intera notte, in una soluzione di acqua tiepida e aceto. Al mattino sciacquarli e appenderli all’aria aperta lontani dai raggi del sole. Il cuscino in lattice può essere pulito anche strofinandolo con un panno umido e un detergente delicato, stendendolo successivamente, in un luogo abbastanza ventilato.

Cuscini sintetici
I cuscini sintetici possono essere messi in lavatrice. Nella vaschetta, oltre ad un sapone delicato, possiamo aggiungere dell’aceto. Selezionare un lavaggio per tessuti delicati, con una centrifuga leggera. Consigliamo di lavare due cuscini per volta, in modo tale che questi non perdano la forma durante il lavaggio e la centrifuga.

Come asciugare i cuscini?

Una volta lavati è importante sapere come poter stendere i cuscini per non rovinarli.
Questi non vanno stesi in posizione verticale, altrimenti l’acqua in essi contenuta, a causa del peso, si spingerà verso il basso, deformando il cuscino. Andrebbero stesi in posizione orizzontale, ricordandosi di andarli a girare ogni due o tre ore.