La seduzione a tavola è una delle armi preferite da chi vuole prendere per la gola il proprio partner. Anche per coloro che vogliono ripristinare l’intesa di coppia oppure desiderano solo festeggiare un evento speciale.

Cibo e amore sono spesso uniti da un sottile filo rosso, ma da soli non bastano. Anche l’ambiente e la giusta atmosfera sono importanti! La seduzione a tavola può prevedere diversi dettagli, come per esempio la ricchezza di una tavola imbandita o la semplicità di un menù essenziale.

La seduzione a tavola: consigli e segreti

Se il tuo intento è usare l’arte della seduzione a tavola, dovrai organizzare tutto nei nimini particolari. Se hai scelto di colpire in modo diretto il tuo invitato, dovrai partire dall’allestimento del tavolo. Quindi bicchieri, posate, piatti. Il menù invece può non essere elaborato e prevedere un solo alimento, accompagnato da un calice di buon vino.

La semplicità tuttavia non è da scartare a priori: se l’invitato o il partner sono di poche pretese, meglio puntare tutto su qualcosa che non distragga troppo. Sarà utile conoscere in anticipo i gusti dell’ospite, in modo da poter adattare l’atmosfera. Per esempio chi è attento all’ambiente non gradirà di certo trovare un centrotavola fatto di fiori recisi.

L’atmosfera più romantica

La seduzione a tavola non può che tenere in considerazione anche il tipo di tovaglia scelta. Si inizia da colore: il bianco non va mai fuori moda. Se il tavolo però è antico e ha un suo fascino, si può pensare di utilizzare delle tovagliette americane. Si può puntare anche sul blu oppure su soprammobili antichi per la decorazione della tavolata.

Da non dimenticare anche le candele: per stimolare l’eros, non c’è niente di più intrigante di una luce soffusa. Si possono distribuire in tutto l’ambiente, magari all’interno di vasetti di vetro. Infine la musica: tenue e delicata o concitata a seconda del momento della serata e soprattutto dell’invitato.