Ridurre il consumo di plastica è diventato ormai un imperativo. L’attenzione della popolazione è sempre più alta quando si tratta di ambiente e della tutela del nostro pianeta. Ogni giorno consumiamo e usiamo tonnellate e tonnellate di plastica: associato all’incivilità dell’essere umano, il rischio è di mettere a dura prova il pianessere del nostro ecosistema.

La riduzione del consumo di plastica inizia dalle case di ognuno e dalle abitudini personali. Prediligere prodotti confezionati in materiale ecologico però può non bastare: ecco come fare.

Ridurre il consumo di plastica a partire dalle case

Uno dei primi consigli pratici da mettere in atto per ridurre il consumo di plastica in casa è di prestare attenzione a tutti i prodotti di uso quotidiano. Per esempio lo shampoo e i detergenti per il corpo. Tutti prodotti che vengono distribuiti in confezioni di plastica dura e che possono essere eliminati con facilità.

Esiste per esempio lo shampoo solido, venduto al grammo da alcune aziende dedicate ai prodotti di bellezza. Il vantaggio sarà molteplice: via le confezioni scomode da portare nei viaggi e spazio alla qualità. Lo shampoo solido infatti contiene ingredienti concentrati e dura 15 volte più a lungo di qualsiasi altro prodotto chimico.

Anche bere acqua può comportare dei problemi a livello ambientale. Soprattutto perchè l’acqua viene distribuita in larga scala all’interno di confezioni di plastica. Calcolando che ognuno di noi dovrebbe bere 3 litri di acqua circa al giorno, è facile pensare al quantitativo di plastica utilizzato da ogni persona. Le bottigliette d’acqua minerale però possono essere facilmente sostituite con la borraccia. Ricaricabile e comoda da portare sempre con sè.

Fare la spesa con consapevolezza

L’uso della plastica aumenta ancora di più quando andiamo a fare la spesa. Pensiamo infatti a tutti quei prodotti confezionati all’interno di celofan e incarti che non fanno bene al pianeta. Una soluzione semplice può essere per esempio evitare di acquistare carne e salumi al banco frigo e puntare sui prodotti della macelleria provvista di addetto al taglio.

Finita la spesa poi, possiamo anche evitare di farci dare l’ennesima busta di plastica per il trasporto a casa. Possiamo portarci le nostre shopping bag da riciclare oppure usare dei comodi cartoni da posizionare all’interno del bagagliaio.