Prendersi cura dei capelli è un’abitudine quotidiana molto importante. Chi vuole ottenere risultati, oggi come oggi può fare riferimento a rimedi molto efficaci, come per esempio il sale nello shampoo. Anche se può sembrare strano, un cucchiaino da caffè di sale nella boccetta dello shampoo che si utilizza più spesso può rappresentare un toccasana per la chioma.

Nelle prossime righe di questo articolo, scopriamo cosa succede ai capelli quando si mette un po’ di sale nella confezione dello shampoo.

Lavarsi i capelli con il sale: ecco quando serve

Mettere il sale nello shampoo può rivelarsi un’ottima idea quando si ha a che fare con un problema a dir poco fastidioso: quello dei capelli grassi. Cosa bisogna fare di preciso? Prendere la confezione dello shampoo che si utilizza abitualmente, versare un paio di cucchiaini da caffè di sale, agitare bene e lavarsi i capelli come sempre.

Grazie all’utilizzo del sale, sarà possibile apprezzare una riduzione notevole del livello di sebo. Attenzione, però: non basta certo un singolo lavaggio per ottenere risultati. Ce ne vogliono diversi.

Lavarsi i capelli con il sale aiuta tantissimo anche quando si ha a che fare con la forfora. In questi frangenti, quando si va sotto la doccia è necessario dividere la chioma in più parti. Il passo successivo prevede il fatto di prendere il sale e di massaggiarlo delicatamente, avendo cura che le dita siano umide.

Fondamentale è andare avanti per qualche minuto. Alla fine, bisogna risciacquare tutto e procedere con l’utilizzo dello shampoo. Per vedere risultati importanti, è necessario ripetere questo semplice trattamento due volte a settimana per un paio di settimane.

Sale sui capelli: quale utilizzare

Chiarito che mettere il sale nello shampoo può aiutare a migliorare la bellezza della chioma, facciamo presente che è importante scegliere il sale giusto da acquistare. Tra le alternative migliori rientrano i sali di Epsom.

Caratterizzati da una forte efficacia depurativa, mostrano i loro straordinari benefici anche sui capelli. Grazie al loro utilizzo, chi ha problemi di forfora ha la possibilità, a lungo andare, di migliorare la situazione e di dire addio anche ai problemi dei capelli grassi.

Quando si parla di tipologia di sale da acquistare per lavare i capelli, è molto importante evitare di fare confusione tra cloruro di sodio e sale da cucina e laurilsolfato di sodio o sodium lauryl sulphate (SLS), tensioattivo particolarmente sgrassante ma con azione particolarmente aggressiva.