Una torta salata senza pasta sfoglia né pasta brisé, ma con una base dorata e saporita di polenta integrale, la quiche di polenta è un piatto unico originale e gustoso, che unisce la migliore tradizione dei tipici sformati francesi a un alimento che ha fatto la storia della cucina contadina italiana. Il risultato è un piatto succulento, da gustare ben caldo, in cui le note rustiche della polenta integrale incontrano i sapori delicati del ripieno.

Quiche di polenta – Ingredienti

Ingredienti per una teglia da 25 cm di diametro

  • Farina di mais integrale per polenta istantanea 185 g
  • Acqua 750 g
  • Sale grosso q.b.
  • Olio extravergine d’oliva circa 40 g

Per il ripieno:

  • Biete 120 g
  • Funghi champignon 130 g
  • Panna fresca liquida 250 g
  • Uova (medie) 3
  • Parmigiano Reggiano DOP (da grattugiare) 50 g

Quiche di polenta – Preparazione

Per preparare la quiche di polenta iniziate dalla preparazione della base, ovvero dalla polenta: mettete sul fuoco una pentola con l’acqua e, quando questa sarà giunta a bollore, salate e versare circa 10 d’olio. Poi versate la polenta a pioggia mescolando con una frusta.

Abbassate il fuoco e cuocete la polenta a fuoco lento per circa 8 minuti, mescolando con una frusta o un cucchiaio di legno. Quando la polenta sarà cotta oliate con circa 10 g di olio una teglia da 25 cm di diametro, distribuendo bene l’olio su tutta la superficie con l’auto di un pennello o con della carta assorbente e versateci la polenta, sistemandola sul fondo e sui bordi usando una spatola o un cucchiaio, in modo da compattarla bene.

Una volta che avrete sistemato la polenta lasciatela raffreddare prima a temperatura ambiente e poi in frigo per circa 15 minuti, o il tempo che si rassodi. Nel frattempo passate alla preparazione del ripieno: lavate le biete ed eliminate la parte più dura dei gambi, poi versatele in una padella dove avrete versato circa 20 g di olio.

Coprite la padella con un coperchio e lasciate cuocere per qualche minuto: le biete devono soltanto scottarsi. Una volta che saranno pronte trasferitele in un piatto e mettetele un attimo da parte. Passate ora ai funghi champignon: puliteli con un panno asciutto per eliminare il terriccio poi tagliate la parte finale del gambo più terrosa quindi tagliateli a fettine di circa mezzo centimetro di spessore.

Versate circa 10 g di olio in padella e aggiungete i funghi, che dovranno cuocere per al massimo 2-3 minuti. Quando i funghi saranno cotti, metteteli da parte in un piatto.

In una ciotola sbattete le uova con una frusta e, sempre mescolando con una frusta, aggiungete la panna fresca liquida e il Parmigiano grattugiato.

Aggiungete un pizzico di sale e pepe a piacere. A questo punto riprendete la teglia con la polenta e versateci il composto di panna fresca e uova, riempiendo con attenzione la base di polenta.

Sistemate le biete sovrapponendole e incrociandole, come per creare un motivo a losanghe e poi sistemate anche i funghi negli spazi vuoti tra le foglie di biete. Cuocete in forno statico preriscaldato a 180° per circa 40 minuti, e una volta sfornata servite: la vostra quiche di polenta è pronta per essere gustata.

Quiche di polenta – Consigli utili

Si consiglia di consumare la quiche di polenta ben calda, appena sfornata. Se ve ne dovesse avanzare si può conservare per 2-3 giorni in frigorifero, in un piatto ben coperto da pellicola trasparente. In alternativa potete congelare la quiche da cotta, intera o già porzionata, e riscaldarla in forno all’occorrenza. Potete velocizzare i tempi di preparazione preparando la base di polenta il giorno prima.