Il Gin Tonic può accelerare il metabolismo: un’affermazione che lascerà perplesse molte persone, ma che nasconde un fondo di verità. Una strada che vorrebbero invece percorrere tutti coloro che sono a caccia di una dieta divertente, che permetta di sorseggiare un drink e di non fare fatica.

In realtà le cose sono molto diverse: questa bufala è circolata sul web ed è diventata virale. Nonostante questo, molti hanno accolto l’annuncio come vero e hanno anche fatto qualche tentativo per dimostrarne la bontà.

La fake news sul Gin Tonic

La notizia che il Gin Tonic possa accelerare il metabolismo è pura finzione. La sua diffusione risale a due anni fa e in particolare al primo di aprile. Una bella bufala che ha subito attirato l’attenzione pubblica e che è stata accolta come vera. Anche se la testata che l’ha diffusa ha subito specificato che si trattava di uno scherzo. Colte da un brivido di piacere, molte persone l’hanno persino condivisa e hanno contribuito a farla diventare virale.

Secondo la fake news, una ricerca fatta in una città della Lettonia sarebbe riuscita a dimostrare come il Gin Tonic acceleri il metabolismo. A guidare lo studio è la dottoressa Thisa Lye: un nome altisonante e inglese che svela subito il mistero. Dividendo le parole infatti si legge con chiarezza This a lye, ovvero questa è una bugia. Giusto a scanso di equivoci.

Approfondiamo ancora di più la bufala sul Gin Tonic. Secondo il Daily Mail, gli scienziati lettoni avrebbero fatto un esperimento sui topi e avrebbero verificato come gli animali che avevano assunto labevanda alcolica avevano avuto un incremento del tasso metabolico. In pratica avevano bruciato più calorie dei topi nutriti con sola acqua.

Per rendere ancora più ‘vera’ la notizia sono stati aggiunti anche dei dati. Alcuni soggetti dell’esperimento infatti avrebbero avuto un aumento del 17% del tassometabolico, grazie all’effetto post-bruciato in cui il fegato è in grado di degradare l’alcool permettendo al metabolismo di aumentare la sua velocità.