C’è un ingrediente segreto per la carbonara: sai qual è?

Una delle ricette italiane più famose e apprezzate non solo in Italia ma anche nel resto del mondo è quella della pasta alla carbonara.

La carbonara è una ricetta tipicamente romana che per la sua bontà si è poi diffusa anche nelle altre regioni italiane che spesso hanno apportato qualche modifica alla ricetta originale. In tal senso, per esempio, c’è chi usa la pancetta al posto del guanciale e chi il parmigiano al posto del pecorino, c’è poi chi utilizza la cipolla, chi la preferisce con della pasta corta e chi la mangia con pasta lunga, poi c’è chi usa solo l’albume dell’uovo e chi solo il tuorlo. Infine, c’è chi decide di stravolgere del tutto la ricetta originale aggiungendo, ad esempio, della panna. In questo articolo, allora, parleremo di quelli che sono i veri ingredienti originali e tradizionali per eseguire una pasta alla carbonara doc. In più risponderemo alla domanda riguardo alla presenza o meno, di un ipotetico ingrediente segreto per ottenere una carbonara perfetta. 

Come si prepara la carbonara?

Va specificato che una vera e propria ricetta originale della carbonara non esiste. Questo perché si tratta di una ricetta molto antica della quale non si conoscono le origini. Tuttavia la tradizione culinaria romana ha imposto dei paletti più o meno rigidi. Ecco come preparare un’ottima carbonara: Per cucinare la vera carbonara l’ingrediente segreto è solo uno: utilizzare solamente ingredienti di eccellente qualità: pecorino romano di stagionatura media e quindi ancora un po’ morbido, guanciale di ottima qualità e gli spaghetti di una buona marca, mentre gli ingredienti che assolutamente non devono essere comprati sono la pancetta a cubetti e la panna, poiché trasformano una ricetta gourmet in un orrore culinario.

Ecco i passaggi da seguire

  • Portate a bollore l’acqua e aggiungete di sale.
  • Calate gli spaghetti.

E’ importante che l’acqua sia poco salata, poiché sia il guanciale che il pecorino sono già ricchi di sale.

  1. Mentre la pasta sta cuocendo, rimuovete la cotenna dal guanciale per poi tagliarlo a cubetti. Conservate un pezzetto di cotenna e mettetelo nell’acqua di cottura insieme alla pasta.
  2. Prendete una padella per saltare il guanciale senza aggiungere olio.

Il segreto sta proprio nel modo in cui il guanciale viene tagliato, più i cubetti saranno spessi e più risulteranno croccanti. Quando il guanciale sarà croccante potrete toglierlo dalla padella.

  1.  Preparate il condimento utilizzando un tuorlo più un uovo intero. Grazie a questa proporzione la pasta risulterà abbastanza cremosa.
  2. Aggiungete il pecorino grattugiato per poi sbattere il tutto con una forchetta fino a quando non si saranno amalgamati bene tutti gli ingredienti.
  3. Aggiungete il pepe q.b.
  4. Appena la pasta sarà pronta potrete saltarla nel grasso rilasciato nella padella dal guanciale aggiungendo un po’ di acqua di cottura.
  5. Unite il condimento formato da uova e pecorino alla pasta con il guanciale,

Questa operazione finale va eseguita fuori dal fuoco e dopo aver aspettato circa un minuto, una volta inserito il condimento aggiungete un po’ di acqua di cottura e mescolate il tutto con un cucchiaio di legno: in questo modo l’uovo non si si rapprenderà dando vita al classico effetto frittata.