Bambino “alieno”, una famiglia lo adotta e ottiene la sua rivincita

Sentire parlare di un bambino “alieno” potrebbe far sorridere o farci stringere il cuore. Sono molti i bambini piccoli che nascono con qualche difetto genetico e che presentano delle caratteristiche fisiche piuttosto evidenti.

Il bambino alieno in questione ha avuto sì la sfortuna di nascere con una condizione che lo ha reso speciale fin dalla nascita, ma gli ha permesso anche di incontrare una splendida famiglia adottiva. Proprio quando nessuno sembrava volerlo accogliere in casa, è riuscito ad avere una splendida rivincita sul mondo.

Bambino “alieno” rifiutato da tutti, una famiglia lo adotta e…

Eric e LeAnne Stadler sono sposati dal ’96 e hanno avuto due figli nel corso del loro matrimonio. I due però hanno sempre sognato di avere una famiglia numerosa e dopo pochi anni dalle prime nascitre, sono riusciti a dare alla luce altri due figli. Ancora una volta tuttavia Eric e LeAnne sentivano di poter regalare ancora tanto amore a qualcuno. L’idea di pensare all’adozione è apparsa nelle loro menti quando hanno sentito parlare di un bimbo trascurato dai genitori.

La loro generosità non si è fermata lì: hanno scoperto che c’erano tanti bambini bisognosi e hanno deciso di attivarsi subito per sostenere le famiglie della contea. Si sono concentrati anche sulel famiglie surrogate e hanno seguito dei corsi specifici, che ha permesso loro di venire a conoscenza dell’esistenza di un bimbo “alieno”, molto particolare.

“Si era arreso, ma noi no”

“Il dottore ci ha affidato un bimbo di due mesi, debole, bluastro e così piccolo che pesava poco più di 1 kg”, ha detto LeAnne al sito Love What Matters, “ha detto: ‘Portalo a casa, amalo e nutrilo, perchè fra pochi giorni la situazione potrebbe essere del tutto diversa’”. La donna è rimasta colpita da quell’esserino, da quanto fosse minuto e dal colore della sua pelle. “Sembrava così strano”, ha dichiarato, “una creatura spaziale”. Il bimbo “alieno” ha ricevuto subito questo nomignolo per via del suo colore e perchè la sua pelle sembrava quasi traslucida, mentre la testa era leggermente allungata.

Malnutrito e affamato, il piccolo aveva proprio bisogno di una famiglia che lo accogliesse. Eric e LeAnne hanno deciso di lottare con tutte le loro forze per adottarlo e dopo tanti tentativi, sono riusciti a convincere Easton a mangiare in modo corretto. Nei primi anni di vita, il bambino si è sviluppato in modo sempre più evidente ma ciò che gli è accaduto nei primi mesi di vita fa sì che sia diverso dai bambini della sua stessa età.