Monica Guerritore è nata a Roma il 5 gennaio del 1958, ha nelle sue vene sangue meridionale, suo padre Dino era un medico napoletano, mentre sua mamma Giuseppina aveva origini calabresi. I suoi genitori si sono separati quando lei era ancora piccola. Dopo aver frequentato l’Istituto delle Piccole Ancelle del Sacro Cuore, si è trasferita in Svizzera per proseguire la sua istruzione.

Monica Guerritore – Carriera

Monica ha sempre avuto una grande passione per la recitazione, così all’età di 15 anni è riuscita a strappare una particina nel film Una breve vacanza, di Vittorio De Sica. Questo è solamente il primo passo in un mondo che la porterà nei principali teatri italiani, ma anche su tutti gli schermi con grandi produzioni televisive e con molti film per il cinema.

La Guerritore ha avuto la possibilità di lavorare con grandissimi artisti del calibro di Marcello Mastroianni, Luigi Comencini e Mario Missiroli, creandosi così un curriculum costellato di successi incredibili. In anni più recenti l’abbiamo vista in alcuni film di Alessandro Genovesi, mentre nel 2020 è stata protagonista di uno speciale su Renato Zero, in occasione dei suoi 70 anni.

Monica Guerritore – Vita privata – Marito

Dal punto di vista sentimentale, Monica è stata a lungo legata a Gabriele Lavia, anch’egli famoso attore e regista italiano. Con lui ha condiviso ben 16 anni della sua vita, ed è grazie al suo amore che è diventata mamma: la Guerritore ha infatti due splendide figlie, Maria Fragolina (1989) e Lucia (1992), entrambe appassionate d’arte. In passato, Monica ha avuto altre importanti relazioni. È stata legata all’attore Giancarlo Giannini e ha avuto un flirt con Giancarlo Leone. Oggi l’attrice è innamorata di Roberto Zaccaria, con il quale è convolata a nozze nel 2010.

Monica Guerritore – La lotta contro il cancro

Nel 2006, l’attrice ha scoperto un nodulo al seno e i medici le hanno diagnosticato un cancro. Grazie alle cure di Umberto Veronesi, è riuscita ad evitare la chemioterapia e ha pian piano sconfitto il tumore. Monica ha deciso di raccontare la sua storia nel libro autobiografico La forza del cuore, che ha pubblicato nel 2010. La Guerritore è ormai da anni una delle testimonial dell’importanza della prevenzione nella lotta contro il cancro.