Questa sera andremo a vedere insieme una ricetta che forse non tutti conoscono, andremo a vedere come si preparano i cri cri piemontesi. Con il cioccolato a Torino non si scherza, sono tantissime le cioccolaterie che si trovano camminando per la città. Capitale della cioccolateria mondiale, nel capoluogo piemontese sono nate tantissime ricette a base di cioccolato, e questa mattina ne andremo a vedere una molto originale e anche bella da vedere. I cri cri sono dei cioccolatini che devono il loro nome da una ragazza di nome Cristina, che era fidanzata con un ragazzo del luogo. Lui le regalava sempre questo tipo di cioccolatino, morbido dentro e ricoperto di praline fuori. Il cioccolatino divenne popolare e la pasticceria che li produceva volle dargli il nome della ragazza.

Cri cri piemontesi – Ingredienti

  • 180 gr di cioccolato fondente;
  • 80 gr di farina di nocciole;
  • 30 gr di nocciole tostate;
  • zuccherini colorati per guarnire.

Cri cri piemontesi – Preparazione e consigli utili

Come prima cosa mettere il cioccolato fondente all’interno di una terrina. A parte, scaldare l’acqua per preparare la cottura a bagnomaria. Mettere il cioccolato nel pentolino e farlo sciogliere bene mescolando di continuo per impedire che il cioccolato si attacchi al fondo della ciotola.

Quando il cioccolato sarà ben sciolto mettetelo in una ciotola e aggiungete la farina di nocciole. Mescolare bene con una spatola finché non si ottiene un composto che è lavorabile con le mani.

Formate quindi delle palline e passatele negli zuccherini per ricoprirli per bene. Prendere un vassoio da portata e adagiate tutti le palline che avete ottenuto e mettete in frigorifero per qualche ora, in modo che si raffreddino e si induriscano un pò. Trascorso questo tempo i cri cri sono pronti per essere serviti, oppure potete incartarli con una bella carta da alimenti per essere regalati.