Un cagnolino rinchiuso in un bagno pubblico, una donna lo salverà

La terribile vicenda è avvenuta negli Stati Uniti, proprio quest’anno, ad ottobre.

Quello che è successo ha dell’incredibile. Infatti, una donna stava facendo in tranquillità la sua passeggiata quotidiana quando si è imbattuta in un edificio stracolmo di uffici abbandonati.

L’edificio in questione, vuoto da quasi una settimana intera, era completamente deserto, sembrava quasi un edificio fantasma. A catturare l’attenzione della donna è una toilette chimica, posta vicino all’edificio, proprio in quel momento, improvvisamente, una raffica di un vento spalanca la porta.

Nel caldo ardente

La donna allora si avvicina per guardare quel bagno chimico, ma non avrebbe mai immaginato di trovare al suo interno un piccolo cane nascosto in quello spazio sporco e angusto. Chissà da quanto tempo era lì, sembrava quasi in fin di vita e quindi la donna, prende il cane a suo carico, e lo porta dal veterinario più vicino.

L’animale era molto provato perchè il bagno chimico era stato sotto il caldo torrido per almeno una settimana e il cane era rimasto intrappolato al suo interno per tutto quel tempo, senza cibo o acqua.

Che l’animale fosse ancora vivo era un vero e proprio miracolo, a confermarlo anche il veterinario che lo ha visitato.

Secondo il coordinatore per la protezione degli animali della contea probabilmente i responsabili di questo atto orribile vivano nelle vicinanze.

Il veterinario lo considerava morto per le troppe sofferenze

Quando il cane arriva dal veterinario, in un primo momento viene spacciato per morto, poi date le condizioni, si è pensato che fosse meglio che morisse per eutanasia per risparmiargli il dolore ed ulteriori traumi nel corso della vita.

Ma la donna che ha trovato il cane ha rifiutato questa ipotesi e si è resa disponibile a pagare tutte le cure necessaria al fine di dare all’animale un’altra possibilità di vita.

Il piccolo trovatello è stato chiamato Rusty.  La sua storia è stata condivisa su social network commuovendo tantissime persone e allo stesso tempo denunciando i responsabili, anche se ignoti, di quel gesto disumano.

Adozione

Attualmente, il cane sta mostrando segni di miglioramento e il personale del rifugio spera che possa essere presto adottato in una famiglia accogliente che si assuma le proprie responsabilità.

Finora la polizia non è stata in grado di arrestare alcun sospetto. Ma la United States Humane Society offre una ricompensa di $ 500 per coloro che hanno maggiori informazioni sugli autori del gesto.