Gigi Proietti – L’ultimo Re, l’omaggio su Rai 1 al grande attore

Gigi Proietti – L’ultimo Re è l’omaggio che Rai 1 farà al grande attore scomparso nel prime time di oggi, 2 dicembre 2020. In realtà l’emittente statale ha deciso di trasformare il titolo dello speciale in Gigi, che spettacolo a poche ore dal debutto.

Gigi Proietti ci ha lasciati appena un mese fa e ancora oggi viene ricordato con grande emozione da amici, colleghi e ammiratori. Il programma alternerà in particolare interventi di chi lo conosceva e alcuni estratti video delle sue ultime apparizioni in tv.

Gigi Proietti – L’ultimo Re sbarca sul primo canale della Rai

Cavalli di Battaglia, Matera e altri: sono questi gli omaggi televisivi che Gigi Proietti – L’ultimo Re porterà sul piccolo schermo questa sera. Senza dimenticare il grande contributo che l’artista ha dato al mondo del teatro, grazie agli spettacoli realizzati al Globe Theatre di Villa Borghese. Sarà un incontro corale per conoscere meglio e da vicino Proietti, che in tanti anni ha regalato al pubblico italiano interpretazioni leggere e drammatiche. Fra gli amici che lo vorranno ricordare troveremo Paolo Bonolis, Corrado Augias, Marco Giallini, Virginia Raffaele, Nancy Brilli, Fiorello, Renato Zero, Renzo Arbore e altri.

Una serata che farà nascere diversi sorrisi e che vuole allontanarsi dal sentimento di malinconia che di certo gli italiani proveranno al solo ricordo delle sue imprese. “Oggi è appena un mese che sei volato via”, ha scritto Enrico Brignano sui social, “ringrazio sempre Dio per avermi dato la possibilità di incontrarti. Ciao Gigggi”. Il comico ha avuto infatti modo di conoscere Gigi Proietti fin dall’inizio della sua carriera, riuscendo a ‘carpirne’ in qualche modo i segreti delmestiere.

“Dopo trent’anni di carriera posso dirlo”, ha aggiunto, “se non fosse stato per te questi trent’anni magari non li avrei mai festeggiati. Per questo ti ringrazio”. Una manifestazione di affetto e gratitudine che l’artista romano ha espresso per il Maestro anche in occasione dei funerali. “Ci hai aperto la porta dei sogni, sei stato il mentore per eccellenza, in tutti noi allievi ci hai ispirato il desiderio di emulazione”, aveva dichiarato.