J-Ax è uno dei protagonisti di All Together Now, fin dalla prima edizione del programma di Michelle Hunziker. In queste ore, l’ex volto degli Articolo 31 ha fatto una rivelazione importante in un’intensa intervista.

J-Ax ha pensato al suicidio in passato, in un periodo nero della sua carriera. In quel momento l’artista stava vivendo un calo del successo, subito dopo lo scioglimento con il duo formato con Dj Jad.

J-Ax confessa: “Sono come impazzito”

Si è trattato solo di una notte, ma J-Ax ha pensato comunque al suicidio. “Quando il successo è calato, quando ci siamo sciolti, sono stati tempi difficili”, ha detto a TvMia. Il passato è tornato a bussare più volte alla porta del rapper, come ha rivelato a Verissimo poco tempo fa. “Sono depresso, sto combattendo questa malattia che si è accentuata lo scorso marzo, quando è esplosa la pandemia del Coronavirus e il mondo si è fermato”, ha detto il giudice di All Together Now, “ho scelto il silenzio in quel periodo difficile per tutti”. Sempre pronto ad esibire il sorriso in tv, in realtà il dietro le quinte della vita di J-Ax appare quindi molto diverso.

“Mi ha aiutato, mi ha messo in salvo più volte. Anche stavolta”, ha detto invece riguardo alla musica. L’arte è stata l’unica ancora di salvezza per J-Ax, che è riuscito così a risalire la china in modo parziale. Le soddisfazioni adesso non mancano, anche dal punto di vista televisivo e grazie all’uscita del disco J-Axonville-Uncool & Proud, ma non vuol dire che il periodo nero sia del tutto passato. L’ultimo post sui social invece risale allo scorso mese, quando l’artista si è mostrato in uno scatto di famiglia mentre tiene in braccio il figlioletto. Il volto oscurato al piccolo, come sempre. J-Ax ha scelto da tempo di non dare il figlio in pasto ai social, preferendo tutelare la sua privacy e anche la sua identità.

 

View this post on Instagram

 

A post shared by J-Ax (@j.axofficial)