Gf Vip 5, Filippo Nardi verrà squalificato dal gioco?

Gf Vip 5 e Filippo Nardi: un ritorno non del tutto inaspettato per il Conte. Il concorrente inglese infatti ha partecipato ad una delle prime edizioni del reality ed è diventato popolare proprio per quello sfogo di rabbia vissuto in confessionale.

A poche ore dal suo ingresso nella Casa, Filippo potrebbe essersi reso colpevole di una violazione del regolamento. I fan del Gf Vip 5 infatti si stanno chiedendo se Filippo Nardi verrà squalificato oppure no. Che cosa è successo? Andiamo per gradi.

Gf Vip 5, Filippo Nardi verso la squalifica?

Gli appassionati del Gf Vip 5 sanno bene che esiste un regolamento severo a cui tutti i concorrenti devono attenersi. Per esempio è vietato parlare con i concorrenti in gara di ciò che accade all’estero, specialmente quando si tratta del confronto fra il cast segregato nella Casa da settimane e i nuovi arrivati. Questi ultimi in pratica non possono riferire nulla ai compagni, dalle polemiche scoppiate sui social fino alle novità non ancora comunicate dalla produzione. Un dettaglio che Filippo Nardi sembra aver dimenticato subito dopo il suo ingresso nel gioco, tanto da rivelare a Tommaso Zorzi che il reality finirà a metà febbraio e non l’8 del mese, come annunciato in precedenza dal padrone di casa.

Di fronte allo stupore dell’influencer, il Conte ha fatto un parziale passo indietro e ha preferito non proseguire nel discorso. “Dici l’8 Tommaso? Boh, non dico nulla”, si è limitato a rispondere. A quel punto Tommaso non ha trattenuto la rabbia: “Guardate che str**zo. Non finisce l’8 febbraio? Filippo Nardi tu non puoi fare questi giochi con noi. Capito? Siamo qua già da 3 mesi, non farcelo”. Purtroppo il danno ormai era fatto e i fan sui social si sono scatenati, chiedendo subito l’espulsione di Filippo Nardi. Possiamo immaginare che gli autori prenderanno dei provvedimenti, ma non è detto che la squalifica possa essere la punizione ideale per un concorrente scelto proprio per le dinamiche che potrebbe creare nel loft di Cinecittà.