Se hai un cane non mettere mai queste tre piante in giardino

Nel momento in cui si ha un giardino e si condivide la vita con un cane, è bene fare attenzione alla scelta delle piante. Alcune, infatti, sono tutto tranne che sicure per i nostri amati 4 zampe. Di quali si parla di preciso? Scopriamolo nelle prossime righe di questo articolo.

Azalee

Quando si parla di piante da evitare in giardino se si hanno cani, un doveroso cenno deve essere dedicato all’azalea.

I suoi fiori, meravigliosi a livello estetico, non sempre hanno profumo. Per la precisione, si tratta di un aroma molto discreto, tra i motivi per cui sono così tanto apprezzate da chi ha il pollice verde.

Attenzione, però: se si ha un cane in casa, è bene evitarle per il giardino o per il terrazzo. Come mai? Il motivo è molto semplice ed è legato al fatto che sono ricche di composti dannosi come le graianotossine, che possono portare al coma e al collasso cardiaco.

Oleandro

Eccoci a parlare di un’altra pianta meravigliosa ma da evitare in giardino se si divide la propria quotidianità con un cane. Come mai? Il motivo per cui l’oleandro non è adatto alla vita domestica con i cani è legato al fatto che, se ingerito, può avere effetti letali, legati in particolari alle problematiche cardiovascolari.

Crisantemi

I crisantemi sono fiori che, seppur legati a una simbologia macabra, hanno un aspetto oggettivamente meraviglioso. Attenzione, però! Nel momento in cui li si chiama in causa, si inquadra una pianta che può compromettere la salute dei nostri cani.

Gli effetti? Vomito, diarrea e, nelle situazioni in cui fido eccede con le quantità, l’insorgenza di situazioni di grave letargia, che possono comportare delle deficienze nella coordinazione.


Puglia24News.it è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News