Appendere un foglietto di alluminio al balcone: perché lo fanno tutti

A quanti è capitato di vedere il balcone di una persona cara o di qualcuno di sconosciuto caratterizzato dalla presenza di un foglietto di alluminio?

Se sei qui, significa che vuoi sapere qualcosa di più in merito. Perfetto! Non ti resta che proseguire nella lettura di questo articolo.

Foglietto di alluminio: perché molti lo appendono al balcone?

Il foglietto di alluminio è un alleato tanto prezioso quanto semplice da gestire contro una tipologia di uccello che può danneggiare notevolmente le piante di chi ha un giardino o un terrazzo e ama prendersi cura delle proprie piante senza lasciare nulla al caso.

Gli escrementi di questi uccelli, la cui presenza in contesti urbani è molto frequente, sono forieri di numerosi danni. Tra questi, rientrano le conseguenze dei loro effetti corrosivi.

La bella notizia è che per evitare che creino problemi in balcone non c’è bisogno di ricorrere a prodotti chimici potenzialmente tossici.

Come già detto, basta una soluzione estremamente economica come l’alluminio. Cosa bisogna fare di preciso? Prendere un foglio di carta stagnola, tagliarlo in striscioline e disporre queste ultime in diverse zone del balcone.

Facciamo presente che, grazie alla loro capacità di riflettere i raggi del sole, questi piccoli pezzi di carta spaventano i piccioni e altri uccelli senza danneggiare in alcun modo la loro salute.

Da non dimenticare, in ogni caso, è l’importanza di prevenire il loro arrivo.

Fondamentale a tal proposito è per esempio evitare di lasciare briciole e altri residui di cibo sul balcone.

Un altro consiglio valido prevede il fatto, nelle situazioni in cui si hanno animali domestici in casa, di evitare di lasciare le ciotole del loro cibo all’esterno. La loro presenza, infatti, è una vera e propria calamita per i piccioni e per numerose altre specie di uccelli.


Puglia24News.it è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News