Attenzione a questi integratori: “Sono stati vietati!”

E’ allarme a livello mondiale per quanto riguarda gli integratori a base di aloe che sono stati vietati dalla Commissione Europea. Il problema è dovuto al fatto che vi sono diverse sostanze dannose per il DNA oltre ad essere anche cancerogene. Sono delle sostanze utilizzate soprattutto a scopo lassativo.

Nel divieto non rientrano comunque molti prodotti perchè, comunque, non contengono questa sostanza nociva alla salute. Nello specifico è stato vietato l’utilizzo dei derivati dell’idrossiantracene, che sono delle sostanze che si trovano in diverse piante soprattutto nell’aloe. Il problema è dovuto all’azione genotossica, ovvero come abbiamo già detto a possibili danni al dna.

Altri rischi sono anche a livello cancerogeno. Essi infatti potrebbero addirittura aumentare il rischio di tumore, soprattutto al colon. Il divieto è entrato in vigore l’8 Aprile del 2021. All’interno l’Efsa ha sottolineato che l’estratto di aloe è cancerogeno e si tratta di conclusioni in linea con altre valutazioni che erano state già oggetto di discussione negli anni precedenti.

Quali integratori si possono prendere?

Ad essere stati vietati non sono tutti gli integratori a base di aloe ma solamente quelli nei quali questo elemento viene utilizzato a scopo lassativo. Per questo motivo si possono utilizzare tutti gli altri prodotti tra i quali uno dei più in voga di questo periodo: Aloe Vera Slim.

Si tratta di un integratore per dimagrire che ha effetti benefici su tutto il nostro organismo. Ne abbiamo parlato approfonditamente in un altro nostro articolo ed in questo periodo è anche in promozione. Ordinando infatti dal sito web ufficiale www.aloe-vera-slim.it avrete la possibilità di ricevere quattro confezioni al prezzo di una ed in più potrete usufruire anche della spedizione gratuita oltre che della possibilità di pagare alla consegna.

Scopri di più: Cosa è Aloe Vera Slim


Puglia24News.it è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News