Verdura che contiene ferro: qual è la migliore?

Il ferro è un minerale fondamentale per la nostra salute. E’ importante, infatti, in quanto aiuta la corretta distribuzione dell’ossigeno e il buon funzionamento dei sistemi vitali che senza il ferro sarebbero più esposti ad attacchi da parte di batteri e virus.

In alcune fasi della crescita, come l’infanzia e l’adolescenza, la mancanza del ferro può essere causa di carenza di ossigeno ai tessuti, mentre negli adulti o negli atleti l’anemia influisce negativamente sulla qualità delle prestazioni.

Il ferro è presente in molti alimenti come carni rosse e bianche, legumi, frutta secca e verdure come quelle a foglia verde. Il nostro organismo riesce a sfruttare con più facilità il ferro provenienti da fonti animali, motivo per cui è sempre preferibile seguire un’alimentazione completa, varia e ben bilanciata. Quali sono le verdure più ricche di ferro?

Leggi anche | Verdura che fa dimagrire: ecco qual è

Verdure ricche di ferro: quali sono

Tra le migliori fonti vegetali di ferra vi sono le verdure a foglia verde come spinaci, bietole o cavolo, a questi si aggiungono fagioli, piselli e lenticchie nonché ravanelli, rape e broccoli.

Spinaci

Gli spinaci sono l’alimento che contiene più ferro? Potrebbe essere immediato rispondere di sì, d’altronde chi non ha mai visto Braccio di Ferro diventare forte e muscoloso proprio dopo aver mangiato gli spinaci? E’ giunto il momento di fare un po’ di chiarezza. Gli spinaci sono una varietà di verdura che può essere consumata sia cotta che cruda e oltre ad essere ricchi di ferro, gli spinaci contengono anche una buona quantità di calcio, fosforo, sodio e magnesio nonché di vitamina C e provitamina A. Nello specifico gli spinaci contengono 2,9 mg di ferro per ogni 100 grammi se consumati a crudo, ma purtroppo in una forma che l’organismo è in grado di assorbire al meglio. Non sono però tra gli alimenti che contengono più ferro in assoluto e quelli che possono aiutarci a migliorarne l’apporto semplicemente grazie all’alimentazione.

Altre verdure che contengono ferro

Oltre agli spinaci sono altre le verdure che possiamo consumare per aumentare il fabbisogno di ferro. Tra queste vi è il cavolo dalle molteplici proprietà antiossidanti e ricchi di flavonoidi. Il cavolo contiene anche tanti altri elementi nutritivi oltre al ferro e in particolare calcio, magnesio, zolfo, selenio, fosforo, potassio, rame e sodio. A questo si aggiunge la bietola, altra verdura a foglia verde che contiene 1,8 mg di ferro ogni 100 grammi. Non una grande quantità dunque, ma sicuramente quanto basta per far entrare la bietola nelle verdure utili per aumentarne l’apporto. La bietola è utile anche perché contiene acido folico, importante per favorire lo sviluppo delle cellule e il loro funzionamento. Sono ricchissime di ferro anche altre verdure come i broccoli, i ravanelli e le rape.

Fagioli e lenticchie

Anche i fagioli e le lenticchie rientrano tra gli alimenti che contengono una buona dose di ferro. Come già detto le migliori fonti di ferro sono le verdure a foglia verde, ma anche queste varietà di legumi sono particolarmente utili. Nello specifico le lenticchie sono anche ricche di fibre, varie vitamine, carboidrati e altri sali minerali come calcio e potassio. Gli stessi sali minerali sono presenti anche nei fagioli e sono importanti per contrastare l’invecchiamento della pelle, il colesterolo e per favorire il buon funzionamento del sistema cardiaco.


Puglia24News.it è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News