Alternative allo zucchero: questa è perfetta per dieta e diabete

Lo zucchero bianco è tra i prodotti più utilizzati in cucina. Eppure, ormai, è risaputo che un abuso nel suo utilizzo o un uso normale in soggetti particolarmente “fragili” possono causare non pochi problemi. Gli zuccheri aumentano la nostra irritabilità, agitazione ed aggressività. Senza contare i danni provocati a denti, ossa e sistema immunitario. Esistono delle alternative allo zucchero? La risposta è positiva e prevede diverse soluzioni benché una spicchi più di tutte e si mostri ideale per diabetici e per chi sta seguendo una dieta ipocalorica.

Sciroppo d’acero, tra le migliori alternative allo zucchero

In America lo sanno bene e sembrano anche apprezzarlo moltissimo: lo sciroppo d’acero è tra le migliori alternative allo zucchero. Utilizzatissimo per i famosi pancake americani, si contraddistingue per un gusto particolare che, per chi è molto abituato allo zucchero bianco, può risultare persino fastidioso all’inizio. Eppure si tratta di una sostanza che non fa male al nostro organismo ma che, anzi, lo aiuta a difendersi da alcune gravi patologie. Parliamo, in primo luogo, del diabete di tipo 2 e della glicemia in generale. Pare l’ideale, infatti, per controllare i livelli di glucosio nel sangue.

Non ci stupisce, quindi, come lo sciroppo d’acero stia prendendo sempre più piede tra coloro che desiderano sostituire lo zucchero bianco con qualcosa di più naturale e, dunque, meno dannoso per la nostra salute. In base agli studi effettuati, questo prodotto ha un forte potere antinfiammatorio e antiossidante grazie agli elevati contenuti di polifenoli. Ecco, quindi, che proprio lo sciroppo d’agave, tra tante, è la migliore tra le alternative allo zucchero bianco.

Abituarsi ai sapori meno dolci

Una regola che tutti dovremmo seguire per cercare di stare davvero meglio è quella di abituarci un po’ di più ai sapori meno dolci. Certamente si tratta di un processo graduale a cui non possiamo giungere in maniera repentina e, soprattutto, da un giorno all’altro. L’obiettivo è quello di passare, per step, dai sapori più dolci a quelli più “naturali” arrivando ad apprezzare il gusto del dolce per quello che effettivamente dovrebbe essere.

Il primo passo è quello di sostituire lo zucchero bianco con quello di canna, a patto che quest’ultimo sia integrale. Dopo un paio di giorni potremo passare al malto di cereali, dal sapore molto meno dolciastro rispetto allo zucchero di canna. Si tratta di un dolcificante completamente naturale, un’ottima alternativa allo zucchero bianco. Ha, infatti, indici glicemici più bassi ed è l’ideale per chi vuole, ad esempio, preparare ottimi dolci senza rinunciare al gusto e nel rispetto della propria dieta.

La terza ed ultima fase ci porterà a raggiungere l’obiettivo. Anche il malto di cereali, infatti, ci sembrerà troppo dolce e potremo sostituirlo con la frutta, in particolare quella secca. Possibile anche cuocerla o utilizzare i succhi di mela, a patto che non siano concentrati. Saremo quindi arrivati al miglior dolcificante naturale in assoluto che contiene, sì, fruttosio ma anche vitamina C e polifenoli.


Puglia24News.it è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News