Attenzione a questo insetto: “Uccide le vostre piante!”

I parassiti rappresentano un vero e proprio problema per chi ama coltivare le piante nel proprio giardino, balcone o terrazzo. Tra gli esemplari più pericolosi in grado di colonizzare numerose piante è la Cocciniglia. Si tratta di un vero e proprio nemico della vegetazione che nella maggior parte delle volte risulta difficile trovarlo. La Cocciniglia appartiene alla famiglia degli afidi, nel mondo naturale sono presenti più di 7.000 specie di questo parassita, che provengono da una famiglia conosciuta con il nome di Rhynchota. A consentire a questi insetti di diffondersi velocemente e attaccare le piante è la loro rapidità di riproduzione attraverso le uova. Si nutrono soprattutto della linfa dei vegetali, provocandone la distruzione totale delle piante.

La Cocciniglia: un insetto dannoso e pericoloso per le piante

Se le piante vengono attaccate dalla Cocciniglia allora la loro speranza di rimanere in vita è decisamente improbabile. Prima di tutto la indebolirebbe per poi portarla a morte certa.

Ci sono delle soluzioni per cercare di eliminare questo parassita dal vostro giardini, terrazzo o balcone, vediamo insieme quali sono.

Rimedi per eliminare la Cocciniglia dalle piante

Uno dei nemici più temuti dalle piante è proprio la Cocciniglia, in quanto attraverso di esso comporterà in breve tempo una situazione spiacevole per la loro vita. In linea generale è capace di colonizzare facilmente piante da giardino, piante da appartamento, piante decorative, piante grasse e alberi da frutto.

Nel caso in cui le piante vengono attaccate dalla Cocciniglia cotonosa, avete buone possibilità di salvare la vostra vegetazione dato che si presentano di un colore bianco.

Per affermarsi sulle piante questi parassiti si posizionano in maniera particolare sulle fessure delle foglie e gli anfratti esposti all’ombra. Inoltre preferiscono stabilirsi in luoghi determinati dalla scarsa ventilazione e umidità.

Come infesta le piante la Cocciniglia?

La modalità d’infestazione della Cocciniglia sulle piante avviene in modo semplice e veloce. Questo insetto comincia a posizionarsi su una piccola colonia fino ad arrivare a occupare tutta la struttura fogliare della pianta, consumando la linfa come cibo. Mentre avviene la multiplazione di questo parassita, produce allo stesso tempo una sostanza che attira funghi e altri parassiti, tramite la melata. La pianta dopo questo attacco non riesce a sopravvivere, per questa ragione muore a seguito delle infezioni scatenate da questi esseri.

Generalmente a causare i danni maggiori alle piante sono le femmine di questo insetto, in quanto si addentrano in maniera partecipare nelle foglie in collegamento delle vie linfatiche da cui si nutrono. Per via della ridotta dimensione quasi microscopica di questi insetti è difficile individuare la loro presenza sulle piante.

L’unica soluzione per rendersi conto dell’infestazione della Cocciniglia consiste nel valutare i campanelli di allarme della pianta. Tra questi vi sono la comparsa di macchie, un colore giallo delle foglie improvviso e il ritiro del fogliame.

Inoltre, potrete accorgersi della presenza di questo parassita nelle vostre piante nel caso in cui compaiono le formiche, che amano cibarsi della melata.

Soluzioni per eliminare la Cocciniglia

Per eliminare la Cocciniglia non dovrete fare altro che adottare delle prevenzioni soprattutto se le piante si trovano in luoghi caldi e secchi.

Cercate d’idratarle al massimo, mantenendone sempre una certa affluenza. Infine pulite bene le foglie e i fusti.


Puglia24News.it è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News