Perchè dovresti lavare il riso: incredibile cosa può accadere

Il riso è un alimento decisamente apprezzato sia in Italia sia in Oriente. Prima di cucinarlo è necessario conoscere come fare per ottenere un risultato ottimale e di alta qualità. Una delle domande più comuni dagli utenti è perché bisogna lavare il riso e sopratutto cosa può accadere se questa procedura non viene eseguita?

Questo alimento può essere preparato in maniera versatile in base alle proprie preferenze e gusti personali. In linea generale il riso viene preparato con un filo di olio extravergine di oliva, formaggio, con il condimento d’insalata e tanto altro ancora. Inoltre, è utilizzato per realizzare numerose ricette e specialità come gli arancini di riso o come contorno per consumare verdure e altri alimenti.

Perché dovresti lavare il riso: incredibile cosa può accadere

La medicina ha risposto alla domanda perché il riso prima di essere cotto necessita di un lavaggio vero e proprio. La risposta a questo quesito è decisamente affermativa, ovvero per avere dei risultati ottimali dal punto di vista salutare dovrai lavare il riso. Attraverso questa semplice procedura che ti ruberà qualche minuto di tempo ti permetterà di rendere il riso più leggero e digeribile. Inoltre, questo metodo ti consentirà di avere dei benefici soprattutto se soffri del riflusso gastroesofageo o di gastrite.

Spesso ci si trova di fronte a un piatto di carne e riso compare un senso di reflusso quando vengono consumati, questo avviene perché l’organismo assorbe sia le proteine animali sia gli amidi creando un senso di acidità. Per evitare che questo problema si verifichi è opportuno lavare il riso, attraverso quest’attenzione e prevenzione riuscirai a ottenere dei vantaggi dal punto di vista gastrointestinale.

Oltre che a evitare la comparsa del reflusso potrai consumare il riso in maniera impeccabile. Quest’ultimo risulterà più morbido e digeribile dopo averlo lavato, cucinato e condito.

Tecnica per lavare il riso

Per lavare il riso in maniera corretta non dovrai fare altro che prendere una pentola piena di acqua fredda e posizionare sopra lo scolapasta con il riso all’interno. Dopo che avrai eseguito questo semplice passaggio ti basterà lavarlo muovendolo sotto l’acqua corrente del rubinetto, una volta che noterai un colore chiaro e lucente potrai terminare l’operazione, in quanto l’amido sarà stato eliminato in maniera ottimale.

Generalmente è consigliato lavare il riso se si è soggetto a gastriti e reflussi. Non serve lavarlo qual’ora non si presentano queste patologie. Ovviamente il riso se non lavato risulterà essere più cremoso, ma decisamente più pesante.

Se ami la cucina orientale allora è obbligatorio lavare per bene il riso, in quanto ti aiuterà a preparare specialità tipiche del Giappone tra cui il sushi, il riso pilaf e il basmati.

Inoltre, l’estate è la stagione in cui è più piacevole consumare il riso per realizzare insalate fredde e tante altre prelibatezze.

In commercio sono presenti numerosi tipi di riso, ovviamente quelli orientali necessitano di un lavaggio accurato e completo, tra questi ci sono il riso thai, il riso jasmine, il riso basmati, etc.

Grazie a questa procedura infallibile e semplice potrai realizzare dei piatti decisamente deliziosi e gustosi sotto tutti i punti di vista.


Puglia24News.it è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News