Cosa succede a chi mangia carote crude? Ecco la verità

Sono gustose, croccanti e deliziose da mangiare: le carote crude sono apprezzate da tutti. Anziani, bambini o semplicemente persone in dieta amano mangiare le carote perché sono ortaggi senza troppe calorie e soprattutto sono davvero gustose.

Naturalmente, cotte o crude, le carote possiedono molte proprietà salutari: dal proprio colore si può facilmente dedurre che sono ricche di vitamina C.

Sostanzialmente le carote fanno bene alle difese immunitarie, alla pelle e all’abbronzatura.

Per quale motivo bisogna mangiare carote crude?

Solitamente mangiare carote crude è un aspetto di gusto, una volta che vengono cotte, perdono tutte le proprietà nutritive che possiedono e cambiano totalmente sapore.

Teoricamente, fanno bene anche cucinate al vapore, al forno, nel minestrone o alla griglia ma tutti i benefici di cui si parla saranno presenti solo se mangiate crude.

Un esempio particolare è possibile trovarlo negli estratti, in cui viene aggiunta anche la carota per prestare le proprie sostanze nutritive oltre che al sapore.

Le carote crude danno un senso di sazietà e permettono di mantenere in linea la propria dieta in modo tale da non cedere a un eccesso di calorie.

Con una sola carota la fame scemerà in modo tale da consentire alla persona di arrivare senza alterare la dieta al pasto successivo.

Riassumendo, chi mangia carote riesce ad assumere naturalmente la vitamina C che, ha il compito di rafforzare le proprie difese immunitarie.

Infine, riduce drasticamente i problemi di carenza con la vitamina A, porta dei benefici alla pelle, elimina gli eczemi estivi e inoltre riesce a uguagliare l’abbronzatura in modo uniforme in quanto le carote sono ricche di beta carotene.

Come si possono mangiare le carote crude?

Ci sono varie combinazioni per mangiare le carote crude, la gente preferisce oltre al solito snack, consumarle insieme all’insalata come condimento.

Inoltre, si possono utilizzare per fare degli estratti, centrifughe e frullati che risaltano tutte le proprietà benefiche nel modo migliore.

L’estrattore, quindi, non altera le proprietà delle carote e inoltre ci sarà anche il valore aggiunto, ovvero la buccia.

Invece, se si utilizza il frullatore allora bisogna rimuovere quest’ultima.

Si pensa che la centrifuga lavora a giri maggiori, perciò, secondo gli specialisti, si perdono tutte le sostanze preziose di cui abbiamo parlato.

In conclusione, stiamo parlando di minime piccolezze perché, cruda, cotta, frullata, sbucciata o con la buccia la carota resta sempre uno degli alimenti con più proprietà benefiche di sempre.

Ecco alcune proprietà delle carote crude

Oltre a tutte le grandi proprietà benefiche che possiedono, le carote sono anche un antitumorale naturale e antiossidante, proprio per questo motivo molti specialisti consigliano di assumere le carote sotto forma di estratti, insalate o integrarle semplicemente nella propria dieta.

Le carote crude vengono inserite negli alimenti principali di chi pratica il crudismo, una filosofia alimentare che riguarda il mangiare tutto crudo e ottenere il massimo delle proprietà benefiche di tutti gli alimenti.

Infine, è bene specificare che mangiare carote crude portano soltanto benefici, che migliorano la salute di ogni persona.