Quale pesce abbassa il colesterolo? Ecco la classifica

Il colesterolo alto è una bestia che molti italiani si ritrovano improvvisamente a combattere, ma si può abbassare in alcuni casi. Esistono tanti prodotti alimentari che, se mangiati ogni giorno, aumentano il colesterolo, mentre altri, riescono ad abbassarlo, tra questi rientrano i pesci. Vediamo quali sono.

Quale pesce abbassa il colesterolo?

Infatti ci sono alcune tipologie di alimenti, e pesci, che attraverso le concentrazioni di Omega 3 che possiedono, riescono a ridurre i livelli di colesterolo cattivo nel proprio sangue. Proprio per questo motivo il pesce è un alimento che deve essere sempre presente nella dieta, grazie ai suoi numerosi vantaggi. Perciò, è consigliato di mangiare il pesce almeno 2-3 volte alla settimana, ovviamente soltanto alcuni pesci sono consigliati.

Ci sono alcuni pesci che riescono a combattere il colesterolo alto, un disturbo che mediamente colpisce il 38% degli italiani. Per fortuna, è possibile riuscire a regolare il colesterolo modificando la propria alimentazione o migliorando la propria dieta.

In effetti, si parla di colesterolo alto quando nel sangue la concentrazione del lipide supera i 240 mg/dl. Il colesterolo viene distinto come ” colesterolo HDL ”. Tra l’altro risulta essere anche il primo associato a molte delle malattie cardiovascolari che si possono riscontrare. Tuttavia, è arrivato il momento di scoprire quale pesce riduce il colesterolo cattivo.

Ecco tutti i pesci che riducono il colesterolo cattivo

Esistono dei pesci che riescono ad abbassare il livello di colesterolo, specialmente quello ricco di Omega 3. Quindi, i pesci consigliati in base ai propri acidi grassi buoni sono:

  • Tonno
  • Merluzzo
  • Pesce Azzurro (tra cui alici, sardine, sgombro, palamita)
  • Salmone

Questi sono tutti i migliori pesci da comprare per abbassare il colesterolo. Per il metodo di cottura è consigliato passarlo alla griglia, al cartoccio o a vapore. Inoltre, per abbassare ancora maggiormente il colesterolo è consigliato evitare il consumo di crostacei come scampi, gamberi, aragosta e molluschi. Per il colesterolo è bene evitare anche le uova di pesce, che sono potenzialmente dannose. Inoltre, è consigliato evitare anche il caviale e prodotti simili dato che gli esperti hanno sconsigliato l’assunzione di quest’ultimi.

Colesterolo alto: ulteriori alimenti per ridurlo

Tra gli alimenti consigliati per ridurre il colesterolo troviamo le verdure, che agiscono attraverso la ricca percentuale di fibre di cui sono composte. Per la dieta del colesterolo sono consigliati pane, riso integrale, pasta, avena, orzo, farro almeno per due o tre volte a settimana. Come condimento sarebbe perfetto utilizzare l’olio extravergine di oliva, mentre è altamente sconsigliato condire con il burro, strutto o lardo.

Anche la carne rientra tra i cibi consigliati se si ha l’accortezza, naturalmente, di eliminare la pelle da quest’ultima. Per chi cerca di controllare pienamente il proprio colesterolo viene consigliato di eliminare alcuni prodotti come formaggi, insaccati e uova preferendo di gran lunga consumare il latte parzialmente scremato o scremato a quello intero.

La cottura perfetta per chi soffre di colesterolo è alla griglia, al microonde, al vapore o semplicemente con una semplice bollitura.

Colesterolo alto: avvertenze importanti

Nonostante tutti questi cibi, che sicuramente abbassano il colesterolo, è sempre meglio contattare o ricevere un parere dal proprio medico o da un esperto nutrizionista.