La mortadella è un insaccato? La risposta è sconvolgente

In Italia uno dei prodotti più richiesti dai consumatori di salumi è la mortadella, si tratta di un affettato dal sapore unico e saporito capace di soddisfare anche le esigenze dei palati più raffinati e sofisticati. Una domanda comune e molto diffusa che riguarda questo alimento è: ma la mortadella è un insaccato? Bene, in questa guida vi mostreremo la verità, ma per farlo è necessario partire dal principio.

Per questo parleremo delle sue proprietà, pechè è utilizzata come uno degli ingredienti migliori cucina per preparare numerose specialità e se si tratta effettivamente di un insaccato.

La mortadella: un affettato che piace proprio a tutti

La mortadella è un affettato decisamente saporito, che viene consumato spesso e volentieri sia dai più piccoli che dagli adulti; in quanto tende a soddisfare i gusti di ogni persona per via del suo gusto inconfondibile e della sua qualità elevata. Oltre che a essere un prodotto eccellente è ricco di sali minerali tra cui: il selenio, il potassio, il calcio, il rame, il manganese, il magnesio, lo zinco, il ferro e il sodio, inoltre è un alimento che contiene bassi livelli di colesterolo.

Per di più questo affettato contiene elementi essenziali per la salute dell’organismo tra cui la vitamina A, acqua, proteine e altre caratteristiche fondamentali come l’acido ascorbico, la tiamina, la riboflavina, il retinolo, la cobalamina, la piridossina, la niacina, l’acido folico e pantotenico.

La mortadella in Italia è usata per preparare numerose specialità e per farcire panini, focacce, panzerotti, pizze, etc. Inoltre, è utilizzata anche per farcire i ravioli e i tortellini; per di più è un prodotto che spesso e volentieri troviamo a tavola come alimento da degustazione.

A questo punto vi starete domandando che cos’è la mortadella e soprattutto appartiene alla categoria degli insaccati?

La mortadella appartiene alla categoria degli insaccati?

Prima di rispondere a questa domanda è importante conoscere la distinzione tra un prodotto insaccato e un non insaccato.

In linea generale l’insaccato è un salume che prima di essere messo in commercio è stato sottoposto a dei procedimenti di trasformazione. Attraverso questi processi specifici vi è l’obiettivo di estendere il tempo di conservazione del prodotto.

L’involucro che racchiude alcuni salumi sono considerati insaccati, in quanto quest’ultimo non è altro che una protezione vera e propria.

Quindi il resto dei salumi che non risultano essere avvolti dall’involucro fanno parte della famiglia dei non insaccati.

La mortadella è un insaccato? La risposta è sconvolgente

La risposta alla domanda se la mortadella è un insaccato è positiva; in quanto è avvolta da un involucro che la protegge fino a quando non avviene la consumazione.

La mortadella viene insaccata dopo aver subito determinati processi di lavorazione, ovvero dopo essere stata impastata in maniera completa.

Questo alimento delizioso è considerato pronto nel momento in cui terminato il processo di produzione la mortadella sarà cotta alla temperatura di 75°C per 24 ore di seguito.

Infine il procedimento di lavorazione viene completato con la tecnica di confezionamento per poi venderla direttamente nel commercio alimentare. Generalmente in base ai tempi di lavorazione per fare la mortadella sono necessari quattro giorni di processo produttivo.


Puglia24News.it è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News