Bere acqua e aceto di mele: ecco cosa può accadere

L’aceto di mele è conosciuto come condimento salutare sulla tavola allo scopo di irrorare insalate o contorni di verdura. L’aceto di mele è molto usato anche come rimedio naturale multiuso domestico: viene infatti adoperato per la pulizia approfondita di stoviglie e sanitari. Questo prodotto infine si può usare come trattamento cosmetico per rendere più splendenti i capelli e anche per eliminare un’eventuale pediculosi nei bambini. L’aceto di mele insomma ha molte proprietà. Ma torniamo a quelle sulla tavola: l’aceto di mele si può usare non solo come condimento ma si può anche bere. Bere acqua e aceto di mele: ecco cosa può accadere al nostro corpo se lo facciamo.

Bere acqua e aceto di mele

Come abbiamo appena detto nell’introduzione a questo articolo, l’aceto di mele a tavola viene usato come condimento. Non tutti sanno però che, a livello nutrizionale, l’aceto di mele può essere molto utile quando ingerito mescolato in un bicchiere di acqua. In particolare questa soluzione può essere bevuta appena ci si sveglia al mattino, prima di fare colazione. In questo modo ci aiuterà a depurare l’organismo eliminando le tossine in eccesso e favorendo il drenaggio dei liquidi eccedenti. L’aceto di mele ci aiuterà così a smaltire ad esempio la cellulite. La soluzione di acqua e aceto ci aiuterà inoltre a ridurre i gonfiori addominali, a far diminuire i centimetri del girovita e a migliorare la circolazione del sangue regolando il pH organico. Ne beneficeranno inoltre, per il resto della giornata, il nostro intestino e la digestione. Attenueremo inoltre eventuali infezioni del cavo orale se presenti.

Controindicazioni e attenzioni particolari

Abbiamo capito che bere aceto di mele e acqua la mattina a stomaco vuoto può avere effetti benefici per l’organismo. Dobbiamo però prestare molta attenzione ad alcune questioni. Innanzitutto non dobbiamo esagerare con il consumo di aceto di mele. Se questo viene assunto in dosi eccessive può infatti provocare considerevoli problemi come la riduzione della densità ossea e il decremento dei livelli di potassio nel sangue. Molta attenzione devono poi prestarla le persone che assumono regolarmente farmaci, a causa di possibili interazioni dell’aceto nei confronti di alcuni principi attivi contenuti nei medicinali. Ad esempio è sconsigliato assumere aceto di mele se si prendono farmaci per il cuore o per il diabete insieme a medicinali diuretici e lassativi.

Da ricordare poi è il non bere aceto di mele puro. Giustappunto in questo articolo abbiamo parlato dei benefici di bere aceto di mele e acqua, una soluzione diluita quindi. Bere aceto di mele puro è un errore che, a lungo andare, può provocare danni alla bocca, alla gola e allo smalto dei denti, a causa dell’acidità corrosiva dell’aceto. E’ consigliato quindi, tenendo conto delle controindicazioni e delle attenzioni di cui abbiamo parlato poc’anzi, bere aceto di mele sempre diluito in un bicchiere di acqua minerale naturale a temperatura ambiente non troppo fredda ed, eventualmente, addizionato di un cucchiaino di miele come dolcificante, per aggiungere ulteriori proprietà benefiche per l’organismo.


Puglia24News.it è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News