Hector Bellerin, chi è: età, carriera, caratteristiche, posizioni e vita privata

Hector Bellerin, terzino destro di proprietà dell’Arsenal sembra essere entrato nel mirino dell’Inter, che si appresta a cedere Hakimi al PSG: l’esterno spagnolo, a Londra dal 2014, rappresenta un profilo sicuramente interessante anche fuori dal rettangolo di gioco.

Hector Bellerin è nato a Catella, in Catalogna il 19 marzo 1995. Cresciuto calcisticamente nel vivaio del Barcellona a partire dal 2003 anche se nel 2011 l’Arsenal lo acquista e lo aggrega al proprio. Nel 2013 i Gunners lo mandano in prestito al Watford dove non riesce tuttavia a trovare molto spazio ed a partire dalla stagione successiva entra ritorna a Londra e riesce ad entrare nel giro della prima squadra, debuttando il 16 settembre 2014 nella gara di Champions contro il Borussia Dortmund. In poco tempo si afferma come titolare anche nelle ultime annate alcuni infortuni lo hanno frenato, come la rottura del legamento crociato nel 2018) anche se nell’ultima stagione è tornato a giocare con buona continuità.

Si tratta di un terzino destro dalle spiccate attitudini offensive, particolarmente veloce (alcuni anni fa risultò il più veloce della squadra con un punto massimo 36.15 km/h sullo scatto, battendo anche l’allora compagno Theo Walcott.

Convinto ambientalista e vegano dal 2017, Hector Bellerin è anche un grande appassionato di arte e moda: ha posato per Louis Vuitton nel 2019, e più volte si è esposto pubblicamente anche in merito a tematiche sociali, come il diritto di abortire ed aver manifestato il proprio gradimento politico al candidato laburista Jeremy Bernard Corbyn.
Nel 2017 ha donato 50 sterline per ogni minuto giocato all’Europeo Under 21 con la Spagna alle famiglie delle vittime dell’incendio che devastò la Glenfell Tower di Londra e l’anno dopo è stato ospite della Oxford Union dove è stato interpellato proprio sulle proprie posizioni.
Alcuni anni fa è stato costretto a disabilitare parzialmente i propri social a causa dei numerosi insulti che riceveva, anche di natura omofoba per essere un amante della moda ed anche per le posizioni politiche.