Dimagrire mentre si cammina è possibile? Ecco la verità

Perdere peso con poca fatica è il sogno di molti. Sarebbe bello infatti riuscire a rimediare ai kg accumulati in più durante tutto l’inverno effettuando semplici attività, magari come quelle quotidiane. Ebbene, in proposito si dice che camminare fa bene alla mente ma anche al fisico anche per quello che riguarda lo smaltimento del peso in eccesso. Ma è davvero così? Dimagrire mentre si cammina è possibile? Ecco la verità su questo argomento, la scopriamo in questo articolo.

Dimagrire camminando

Dimagrire mentre si cammina è possibile? . Camminare è un’ottima attività che aiuta a perdere i chili in eccesso, soprattutto aiuta quelle persone che hanno sempre avuto uno stile di vita sedentario. E’ impossibile infatti immaginare persone in sovrappeso iniziare a fare sport estremi da un giorno all’altro per dimagrire. Anzi, ciò sarebbe molto dannoso poiché il fisico non è preparato a reggere sforzi eccessivi. Camminare è un’attività poco aggressiva per le ossa e le articolazioni, che richiede un impegno aerobico modulabile in base all’allenamento della singola persona. Si può dimagrire camminando anche senza per forza dover mantenere un passo spedito. L’importante è mantenere un passo sostenuto a ritmo costante.

Corsa e camminata

Corsa e camminata sono bene diverse, non solo alla vista ma anche per i loro differenti effetti sul corpo. Camminare ha effetti più rilassanti sull’organismo rispetto a correre. Dopo la corsa il corpo si stressa, la frequenza cardiaca e la respirazione sono accentuate e si fa strada lo stimolo della fame, certamente questo non propizio per chi vuole perdere peso. Dopo aver camminato non ci viene fame, il nostro corpo ha ricevuto meno stimoli e meno pressioni, possiamo magari sentirci stanchi ma non affamati. Ecco dunque un motivo per cui camminare può aiutare a perdere peso. Camminare ha poi un impatto positivo sulla mente, riduce lo stress, combatte gli sbalzi di umore negativi, fa sentire meglio a livello morale ed emozionale.

Come camminare per dimagrire

Come camminare per dimagrire? Ecco alcuni consigli. Per chi ha sempre mantenuto uno stile di vita sedentario si può iniziare facendo una passeggiata all’aria aperta o camminando su brevi percorsi, magari per andare a fare la spesa, per andare al lavoro o recandosi presso un negozio che interessa visitare. Se si vuole dimagrire camminando, basta iniziare con pochi minuti al giorno per riscontrare effetti positivi. Se si vogliono perdere diversi kg certamente bisogna però impegnarsi maggiormente. Si dovrebbe mantenere un’andatura di 4 km all’ora per fare in modo che l’organismo possa incominciare a bruciare i grassi di riserva. Per dimagrire camminando è necessario spostarsi per almeno un’ora al giorno, cercando di mantenere un passo costante e alternando tratti di camminata maggiormente rapida con periodi a passo ad andatura più lenta. In questo modo si metterebbe in pratica un reale allenamento. 60 minuti di cammino quotidiano aiutano dunque a dimagrire. Se invece si vuole mantenere il peso o tenerlo sotto controllo, è sufficiente allora camminare per la metà del tempo quindi per 30 minuti, mezz’ora al giorno.


Puglia24News.it è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News