Cosa succede a chi mangia sempre pomodori? Incredibile

I pomodori sono ricchi di un alcaloide chiamato solanina. Il consumo eccessivo può provocare problemi come gonfiore e dolore alle articolazioni. La solanina è responsabile dell’accumulo di calcio nei tessuti e in seguito porta all’infiammazione.

Cosa contengono i pomodori?

Contengono i seguenti minerali: Calcio, rame, ferro, magnesio, manganese, fosforo, potassio, selenio, zinco, sodio e fluoro. Apportano la seguenti vitamine: A, B1, B2, B3, B5, B6, C, E, J, K, Beta Carotene, Luteina, Zeaxantina e folati. Offrono anche i seguenti aminoacidi: acido aspartico, acido glutammico, alanina, arginina, cistina, fenilalanina, glicina, isoleucina, istidina, leucina, lisina, metionina, prolina, serina, tirosina, treonina, triptofano e valina. Una dieta ricca di pomodori può contribuire a ridurre il rischio di tumore al pancreas di ben il 31 %.

Quali sono i benefici dei pomodori?

Riducono la pressione arteriosa. Il potassio che contengono agisce da vasodilatatore. Per questo sono di grande aiuto a quanti soffrono di pressione alta. Di conseguenza il consumo di pomodori riduce i rischi legati alla pressione alta come gli ictus. Sono anche un rimedio naturale per combattere il colesterolo alto e l’ipertensione. In modo particolare se vengono mangiati cotto e assunti con regolarità. Tra i frutti che aiutano a tenere sotto controllo la pressione anche le banane. Contengono potassio che è un minerale contenuto in numerosi alimenti. Il potassio aiuta nella prevenzione della pressione alta. lo si trova anche nelle albicocche.

Quando mangiare i pomodori?

Sono ortaggi estivi. Per questo andrebbero consumati nella bella stagione per non avere problemi. Il periodo buono per mangiarli termina proprio con il mese di settembre. I pomodori, come i peperoni e le melanzane, sono salanacee, una famiglia di vegetali che contiene solanina. Si possono mangiare cotti e crudi. Cuocendoli il licopene diventa di più. Si trova nelle pareti cellulari che scoppiando rilasciano una maggiore quantità di questa preziosissima sostanza. Si possono utilizzare in diverse ricette. Mangiarli tutti i giorni previene le infezioni alle vie urinarie, favorisce la minzione e l’eliminazione delle tossine dall’organismo. Mantengono in salute la pelle e i capelli.

Cosa succede a chi mangia sempre pomodori?

Mangiare sempre pomodori può interferire con la funzione immunitaria rendendola meno efficace nel combattere le infezioni batteriche e fungine. Questo a causa dell’eccessiva assunzione di licopene. Mangiarne davvero troppi può causare disturbi e problemi fastidiosi. La quantità giusta è mangiarne fino a 1/3 di tazza al giorno. E’ una quantità generica che cambia a secondo della persona. Ecco alcuni problemi che si possono avere mangiando sempre pomodori:

  • Bruciore di stomaco.
  • Reazioni allergiche.
  • Diarrea.
  • Problemi urinari.
  • Emicrania.
  • Problemi alla prostata.
  • Diverticolite.

Puglia24News.it è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News