Perché non bisogna mangiare la buccia dei pomodori? Incredibile

Nella buccia troviamo in abbondanza il licopene, un carotenoide molto utile nel prevenire l’ossidazione del colesterolo sulle pareti delle arterie e nella prevenzione del tumore della prostata.

I pomodori rappresentano uno dei simboli della cucina italiana ed in generale uno degli alimenti principali dell’uomo. La loro versatilità ha contribuito a quest’ortaggio una diffusione capillare, che è divenuta mondiale dopo la sua “scoperta” da parte degli europei, essendo una bacca che cresce in America centrale e meridionale. Il “frutto” della pianta di pomodoro (Solanum lycopersicum) conta numerose specie, di cui molte coltivate anche con successo nel nostro paese, che è il principale produttore europeo, davanti alla Spagna, mentre il più grande produttore mondiale è la Cina.

Quali sono le proprietà nutrizionali dei pomodori?

Dal punto di vista botanico sono classificabili come “frutti” anche se in realtà la loro classificazione è un po’ a metà tra la verdura ed il frutto. I pomodori sono molto apprezzati e diffusi sia come contorno che all’interno di pietanze anche molto elaborate e si prestano a pressochè ogni tipo di preparazione gastronomica. Sono anche ottimi alleati della nostra salute, essendo dotati di un grande potere antiossidante, riescono a ridurre il “carico” di colesterolo LDL (quello “cattivo”) e migliorano la funzione dell’apparato cardiovascolare. Contengono numerosi nutrienti come potassio, fosforo, magnesio, calcio, sodio, oltre a vitamine A, C e K, che rendono i pomodori molto utili per il sistema immunitario.

Perché non bisogna mangiare la buccia dei pomodori?

Il consumo è consigliato a pressochè ogni categorie di persone, eccetto ovviamente per chi soffre di allergie relative. Per quanto riguarda la pelle, questa risulta edibile, dato che contiene un maggior apporto di fibre rispetto alla parte interna. Contiene anche un’ingente quantità di licopene, che è la sostanza che determina il caratteristico colore acceso dei pomodori.

Cosa provoca la buccia dei pomodori?

Questa non provoca reali problemi ma può essere maggiormente difficile da digerire, oltre che favorire la comparsa di disturbi come mal di stomaco, irritazioni del sistema digestivo, così come anche  gastrite, cistite, colite e diarrea. Al netto di un elevato potere saziante, in caso di tratto digestivo particolarmente sensibile, sarebbe meglio evitarne il consumo.


Puglia24News.it è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News