Matteo Martari, chi è Alberto in “Cuori”? Età, altezza, vita privata

Matteo Martari interpreta il personaggio di Alberto Ferraris nella fortunata fiction Cuori, messa in onda da Rai 1. Ex modello oggi attore a tempo pieno, dopo una intensa gavetta a teatro, ha conquistato il piccolo ed il grande schermo in pochi anni. Oltre alla carriera “mainstream”, è anche piuttosto noto al di fuori di questo contesto, essendo decisamente seguito su Instagram, oltre ad aver raggiunto una certa popolarità per avere avuto un flirt con la collega Miriam Leone.

Matteo Martari, chi è

Matteo Martari ha 37 anni, ma presto ne compirà 38, essendo nato il 12 dicembre 1983. E’ alto 185 centimetri, nato a Verona dove è cresciuto ed ha conseguito il diploma di scuola alberghiera, prima di trasferirsi, poco più che ventenne, a Milano dove da via alla carriera da modello.

Il grande sogno è quello di diventare attore, e per questo nei primi anni 2010 frequenta la Scuola di teatro Quelli di Grock, sempre a Milano, ed è proprio a teatro con Un angelo è sceso a Babilonia che arriva il suo esordio sul palcoscenico, datato 2012.

Nel 2015 c’è il vero debutto al cinema con la commedia La felicità è un sistema complesso ed in tv dove prende parte a Non uccidere. In pochi anni prende parte a numerose produzioni di un certo rilievo come I bastardi di Pizzofalcone, Un passo dal cielo, I Medici – Lorenzo il magnifico, Bella da morire, oltre a diverse produzioni cinematografiche come Fabrizio De André – Principe libero La dea fortuna. Nel 2020 è il protagonista della miniserie L’Alligatore, dove interpreta il ruolo di Marco Buratti.

Vita privata

Molto “abbottonato” in merito alla propria vita privata, le informazioni in merito sono molto poche. Ha fatto abbastanza parlare il flirt, mai ufficialmente confermato ma “paparazzato” con la collega attrice Miriam Leone. I diretti interessati tuttavia non hanno mai fornito informazioni precise in merito.

Non si sa l’attuale stato sentimentale di Matteo Martari che è considerato un vero e proprio sex symbol.

Matteo-Martari