Migliori cibi per abbassare la glicemia: ecco la classifica

Vi siete mai chiesti cosa sia un alto valore glicemico? Ma prima di tutto: cos’è la glicemia? La presenza di glucosio nel sangue è essenziale per la vita perché è un nutriente fondamentale per le cellule dell’organismo. Il corpo umano possiede un sistema per tenere costante la glicemia durante la giornata, ma questa si alza drasticamente con il consumo dei pasti. 

Perché è importante tenere sotto controllo la glicemia?

La glicemia tende a salire dopo un pasto abbondante a causa delle quantità di glucosio. Con l’innalzamento dei livelli glicemici viene stimolata la secrezione di insulina. Dopo qualche ora di digiuno, la glicemia tende ad abbassarsi grazie all’insulina, perché facilita il passaggio del glucosio dal sangue alle cellule. In altre parole: l’insulina circola nel sangue trasportando e distribuendo lo zucchero ai vari organi e tessuti, come il cervello e i muscoli, dando loro energia. È infatti di vitale importanza mantenere costante la glicemia, assicurando così il normale apporto energetico al cervello. 

Evitare i picchi glicemici è anche importante perché previene la comparsa del diabete di tipo II, ci aiuta a tenere sotto controllo il nostro peso e riduce la produzione di colesterolo. Per evitare questi picchi il nostro obbiettivo principale è quello di favorire una dieta sana. Ci sono, tuttavia, dei particolari alimenti che aiutano ad abbassare il livello glicemico. La glicemia è una condizione da non sottovalutare. 

Quali sono i cibi che aiutano ad abbassare la glicemia? 

1 – Ciliegie 

Le ciliegie contengono sostanze nutrienti chiamate antociani, i quali potrebbero contribuire a ridurre i livelli di zucchero nel sangue nelle persone predisposte al diabete. 

2 – Mirtilli 

Uno studio ha dimostrato che anche una sola manciata di mirtilli al giorno aiuta la produzione di insulina, abbassando di conseguenza il livello di glucosio. 

3 – Avocado 

Spesso e volentieri si sente parlare di come gli avocado siano pieni di grassi, ma non preoccupatevi. Non si tratta di quei grassi che fanno male alla linea, bensì quelli che aiutano a rallentare il rilascio dello zucchero nel sangue. Si tratta di grassi monosaturi. Basta anche un quarto di avocado per evitare il sovraccarico calorico. 

4 – Cannella 

Sapevate che basta mezzo cucchiaino al giorno per 20 giorni per far sì che risposta insulinica dell’organismo migliori, riducendo così il tasso di zucchero? Può essere ridotto fino al 20%. In altre parole, la cannella aiuta il fegato a rispondere più prontamente al rilascio dell’insulina, portando a un migliore equilibrio di zucchero nel sangue. 

5 – Spezie 

Ci sono diversi tipi di spezie migliorano il metabolismo e tra queste troviamo: la curcuma, cumino, zenzero, senape, curry e il coriandolo. Diversi studi hanno dimostrato che queste spezie hanno una spiccata proprietà antidiabetica. 

Questi sono solo 5 dei tanti cibi che aiutano dell’equilibrio glicemico. Altri esempi sono: le mandorle, uova, e cacao magro.

Ecco altri fattori da considerare per abbassare la glicemia

Ci sono altri fattori importanti per evitare un alto livello glicemico. Per molte persone, infatti, l’approccio migliore è cambiare il proprio stile di vita iniziando con l’alimentazione, ovvero riducendo le quantità caloriche. L’attività fisica aiuta a migliorare i livelli di stress e perdere peso. Sapevate che perdere peso migliora la sensibilità all’insulina? 

Un altro fattore sono le fibre. La fibra rallenta la digestione dei carboidrati e l’assorbimento degli zuccheri. Gli alimenti pieni di fibre sono le verdure, legumi, frutta e cereali integrali.

Variando la vostra dieta e facendo movimento vedrete che sarete più energici anche senza esagerare con lo zucchero raffinato.

"syntax error, unexpected '.'"