Come pulire i cuscini con il bicarbonato: ecco perchè devi farlo

In casa abbiamo molti oggetti di cui usufruiamo. Se ci pensate bene, tra questi i più utilizzati sono i cuscini. Quadrati, tondi, rettangolari e colorati: li usiamo in salotto per abbellire la casa e in camera da letto sono essenziali per il nostro riposo notturno. 

Se i cuscini non vengono lavati e disinfettati con una certa frequenza, diventano l’ambiente ideale per acari e batteri nocivi alla salute. A tutti sarà capitato di rimuovere le fodere e trovare quei fastidiosi aloni gialli. Queste macchie sono spiacevoli alla vista, e danno l’impressione che il cuscino non sia stato lavato per un po’ di tempo. Ci sono diverse ragioni per la quale i cuscini ingialliscono. 

Perché i cuscini ingialliscono? 

In primo luogo, è da puntare il sudore, il quale riesce a penetrare gli strati di tessuto, ingiallendo col tempo, i nostri cuscini. Il processo di ingiallimento può essere a volte così lento da neanche rendercene conto. La mancata cura del cuscino è un altro motivo per il quale ingiallisce. 

Se ci fate caso, spesso e volentieri sono solo le federe ad essere lavate, ma il anche il cuscino in sé ha bisogno di essere lavato e disinfettato. 

Come lavare i cuscini

È importante innanzitutto leggere l’etichetta, in modo da usare la giusta temperatura. I cuscini, infatti, sono diversi tipi. Possono essere memory foam, sintetici, di piuma o lattice. Ognuno di loro ha bisogno di una cura diversa, dunque, assicuratevi che la temperatura della lavatrice sia quella riportata sull’etichetta in modo da avere risultati migliori ed evitare che il cuscini si rovinino. Se possibile, rimuovete l’imbottitura, la quale non è pensata per resistere a molti lavaggi. Solitamente i cuscini dovrebbero essere lavati ad ogni cambio di lenzuola, ma nel caso non sia possibile rimuovere l’imbottitura, è consigliabile lavare il cuscino con meno frequenza o rischierà di rovinarsi. Una volta che il lavaggio è concluso, lasciate asciugare i vostri cuscini per una giornata intera, cosicché  non restano umidi. 

Perché usare il bicarbonato 

Se vi siete mai chiesti come si fa a pulire a fondo il vostro cuscino preferito allora ci sono diversi rimedi fai da te. Tra questi abbiamo in prima fila l’uso del bicarbonato di sodio! Il bicarbonato è conosciuto per avere proprietà sbiancanti e sterilizzanti. Si può usare per i lavaggi a mano e in lavatrice. Nel primo caso è consigliabile aggiungere mezza tazza di bicarbonato ad acqua calda almeno un quarto d’ora prima del lavaggio. Se si decidere di usare la lavatrice, invece, e necessario aggiungere mezza tazza di bicarbonato dopo il prelavaggio. I risultati dei lavaggi, sia a mano che in lavatrice, saranno sorprendenti. 

Un altro trucco per pulire i cuscini è l’aceto bianco, completamente sicuro da mescolare con il bicarbonato. Basta aggiungere mezza tazza di aceto alla soluzione d’acqua e bicarbonato. L’aceto ha la fantastica capacità di eliminare gli odori cattivi e con l’aiuto del bicarbonato renderà i cuscini bianchi come nuovi!