Ecco dove trovare il libretto postale da €300.000: “pazzesco”

Vuoi sapere dove trovare il libretto postale da €300.000? Può sembrare pazzesco, ma difficilmente lo troverai alla Posta. Questo perché gli interessi dei libretti postali attualmente sono ai minimi storici e il libretto postale è uno degli ultimi prodotti consigliati per tenere il proprio denaro.

Pochissimi interessi, tassati e senza alcun servizio sono le motivazioni che di fatto nel corso del tempo hanno portato uno dei metodi di risparmio e di investimento più amato ed utilizzato dagli italiani ad essere in disuso. Talmente in disuso che ormai le politiche vanno verso la chiusura e lo spostamento dei fondi presenti sui libretti. Ti spieghiamo tutto meglio in questo articolo.

Libretto postale da 300.000 euro: esiste ancora?

Quando leggiamo di libretti postali dal valore di 300mila, ci riferiamo sicuramente a qualche articolo comparso nelle cronache locali, in cui si parla di pensionati o loro eredi che ritrovano un libretto al portatore aperto molto tempo fa. Le ultime due notizie di cui la nostra redazione ha contezza riguardano libretti postali aperti tra gli anni ’50 e ’60 del 1900. Molto frequentemente questi ritrovamenti sono forieri di lunghe battaglie legali.

L’attuale legislazione infatti è molto complessa, tende a non riconoscere gli interessi maturati dalla firma e consente alle Poste Italiane di spostare le somme non movimentate da più di 10 anni in un fondo gestito dalla Consap, portando ad estinzione forzata il libretto. È facile comprendere quindi che un libretto dimenticato in soffitta o in un cassetto di casa oggi potrebbe essere quasi del tutto inutilizzabile.

Libretto postale dormiente: come tutelarsi

Se possiedi un libretto postale che temi sia dormiente e vuoi tutelarti dal rischio dell’estinzione forzata, devi assolutamente monitorare il sito di Poste Italiane. Nella sezione libretti troverai facilmente gli avvisi relativi alla scadenza successiva entro la quale i libretti vanno movimentati. Troverai anche un elenco formato dai libretti postali considerati in scadenza, e che finiranno con l’essere estinti qualora i loro possessori non si facessero vivi movimentando la somma.

Libretto postale d’antiquariato: quanto vale?

Esistono nella nicchia del collezionismo postale degli esemplari di libretto che possono essere considerati di valore. Non è impossibile trovarne all’asta, anche su Ebay e su altri siti simili. Spesso si tratta di libretti identificativi, che cioè servivano al possessore per ritirare una pensione o un beneficio, non più in corso di validità. Molto più complesso invece trovare libretti di risparmio in questo campo: le poste provvedono alla distruzione alla chiusura di questo titolo, oppure, molto probabilmente, sono ancora lì nei ricordi di famiglia. Probabilmente dormienti o… estinti.

libretti postali rari